Quantcast

Venezia, lunghi applausi per David Cronenberg

La Mostra del Cinema di Venezia continua a regalare momenti di grande cinema. Quest’anno la qualità dei film in concorso sembra essere davvero molto alta, merito di grandi star e grandi registi che hanno realizzato dei veri e propri capolavori cinematografici. E’ stato il turno di David Cronenberg, il regista che già prima che iniziasse l’ambita manifestazione cinematografica è stato identificato come il possibile vincitore del Leone d’Oro. Lunghi applausi per David Cronenberg e il suo film A Dangerous Method. La pellicola sembra avere già la giuria in pugno e non è un caso che faccia parte dei papabili vincitori.

Proiettato per la stampa, A Dangerous Method racconta la storia di un suggestivo triangolo amoroso tra Sigmund Freud, Carl Jung e la loro paziente Sabina Spielrein. Una storia avvincente, intrigante, quanto mai psicologica che sembra aver davvero conquistato tutti. Lunghi applausi per David Cronenberg soprattutto alla fine della proiezione, quando tra i titoli di coda è comparso proprio il nome del regista. Un’approvazione da parte della stampa che inevitabilmente conferma i pronostici iniziali. Venezia sembra insomma già aver trovato il suo vincitore. Il merito però non è da attribuire esclusivamente al regista, la forza del film risiede anche nella bravura degli attori protagonisti: Viggo Mortensen, Michael Fassbender e Keira Knightley.

I tre attori hollywoodiani riescono a far vivere le reali sensazioni ed emozioni di questo intrigo erotico-psicanalitico. La Knightley in quest’ultimo periodo sta dimostrando di valere davvero tanto, partecipa soprattutto ai vari concorsi cinematografici che riescono ancor di più a valorizzare il suo grande talento. Insomma non tarderà ad arrivare anche il suo momento, diventando una delle attrici di Hollywood più importanti della storia del cinema. I lunghi applausi per David Cronenberg sono quindi tutti meritati, a questo punto la vittoria sembra essere scontata. Attendiamo l’ultimo giorno per la conferma.