Quantcast

Victoria De Angelis dei Maneskin rivela: “La prima volta che ho provato attrazione per una ragazza è stato disorientante”

Victoria De Angelis dei Maneskin ha rivelato che la prima volta che ha provato attrazione per una ragazza è stato disorientante. La famosa musicista della band vincitrice dell’Eurovision Song Contest 2021 si è confidata in una intervista rilasciata a Vanity Fair, che ha dedicato il numero al valore della diversità. La bassista del gruppo ha rivelato quando si è sentita attratta dallo stesso sesso.

Victoria De Angelis – Foto: Facebook

“Quando per la prima volta ho provato sentimenti e attrazione per una ragazza è stato un po’ disorientante perché non avevo mai avuto il coraggio di andare oltre le limitazioni che avevo imposto a me stessa – ha spiegato Victoria -. Per la società essere eterosessuali è la norma e quindi spesso uno si incasella automaticamente in quel modo privandosi della libertà di vivere molte sfumature e sfaccettature diverse dell’amore. Una volta superata l’insicurezza iniziale di dover mettere in discussione le proprie certezze ho vissuto la mia sessualità in maniera molto naturale e libera, come dovrebbe poter essere per tutti“.

“A sei anni già non le tolleravo le distinzioni tra maschile e femminile – ha proseguito -. Ho sempre avuto idee forti su come volevo essere. Rifiutavo cose tipicamente definite da bambina, e intorno mi prendevano in giro perché andavo sullo skate, giocavo a calcio, non indossavo gonne, mi stavo dando la chance di essere come desideravo (…) ma ho avuto coraggio e oggi grazie a quel coraggio so che potevo rimanerci molto più ferita, o avrei rischiato di lasciare ad altri la decisione più importante: quella su di me”.

Damiano David dei Maneskin ha dato ragione a Emma Marrone, che aveva puntato il dito contro il sessismo che ha subito durante la sua partecipazione all’Eurovision Song Contest nel 2014. Il cantante della band vincitrice al Festival di Sanremo 2021 e all’Eurovision Song Contest, in una intervista a Vanity Fair, ha commentato le parole della collega che alla vigilia del suo tour aveva detto: “All’Eurovision ai miei tempi (era il 2014 e si era presentata con ‘La mia città’, ndr) mi hanno massacrata per un paio di shorts, a Damiano – torso nudo e tacchi – invece non hanno detto nulla”.