Calendario 2020 Amandha Fox, la Venere polacca si spoglia per protesta contro l’impianto di compostaggio a Pulsano: “No a un’altra Ilva”

Il Calendario 2020 di Amandha Fox ha un fine prettamente politico e con uno scopo benefico. A differenza degli altri calendari, questa volta la Venere polacca si è spogliata pubblicamente contro l’attuale Governatore della Regione Puglia Michele Emiliano e contro tutti quei politici locali e pugliesi che sono a favore dell’impianto di compostaggio a Pulsano (Taranto).

Nel 2018 la famosa, popolare e amatissima attrice di film per adulti si era spogliata per un piccante e bollente almanacco dedicato ai lavoratori dell’ex Ilva di Taranto “nella speranza che il mio corpo con le sue nudità possa scuotere e smuovere le coscienze dei nostri Governanti”.

Dopo il calendario 2018, la Venere polacca si è messa a nudo a favore di un’altra battaglia ambientalista a favore dei cittadini di Pulsano. La bombastica e provocante protagonista del calendario 2018 si è scagliata contro l’attuale Governatore della Regione Puglia, Michele Emiliano, e ha chiesto al sindaco Francesco Lupoli di ritirare la candidatura di Pulsano dalla costruzione di questo impianto.

Amandha ha lanciato un nuovo atto d’accusa contro la classe politica tarantina, pugliese e nazionale proprio come fece alcuni anni fa per l’emergenza sanitaria e ambientale provocata dall’Ilva: “Non starò ferma ad aspettare che a Pulsano si costruisca un’altra Ilva. Sì ai diritti – ha continuato la prorompente e giunonica star a luci rosse -, no ai ricatti. Parola di Venere polacca”. Il ricavato andrà al reparto pediatrico oncologico dell’ospedale di Taranto.

Redazione-iGossip