Valentina Nappi vs Rocco Siffredi: “Dovrebbe girare un film gay a luci rosse”

Valentina Nappi vs Rocco Siffredi: atto secondo! Ora è il turno dell’allieva che ha replicato agli attacchi del celebre divo del cinema hard. In diretta radiofonica al programma La Zanzara, che va in onda su Radio 24, la giovane attrice a luci rosse è passata al contrattacco. Come ben ricorderete alcune settimane fa, Rocco Siffredi aveva castigato Valentina Nappi al programma Stanza Selvaggia, che va in onda su M2O, accusandola di essere una incapace, figa di legno e grande stronza per aver parlato male della compianta diva del cinema hard Moana Pozzi. Ora è arrivata la replica della giovane star del mondo adult.

Valentina Nappi e Rocco Siffredi - Foto: Facebook
Valentina Nappi e Rocco Siffredi – Foto: Facebook

“Rocco Siffredi? Dovrebbe prenderlo nel sedere – ha attaccato Valentina Nappi -, aprirsi, superare il modello di maschio alfa. Farebbe qualcosa per la società, in questi tempi di family day. Un film in cui è passivo, una volta tanto. Un film gay a luci rosse in cui lo prende da dietro”. Si è scagliata contro l’ex naufrago vip dell’Isola dei famosi 10, Rocco Siffredi, anche per altri motivi.

“Agli ultimi Oscar del mondo adult non l’ho nemmeno salutato – ha spiegato Valentina – Fino a poco tempo fa andavo bene, quando giravo con lui. Quattro anni dopo sono diventata una figa di legno. E su Moana Pozzi ho solo detto che non è un mio modello di riferimento, è un modello stereotipato di donna, non è tra i miei idoli. Tutto qui. Da quando è andato all’Isola – ha continuato la stella italiana di film per adulti – ho cominciato ad evitarlo. E’ vero, con lui sono stata una stronza. Non sopporto i suoi piagnistei contro il mondo hard e la dipendenza dal sesso. Dice cose anti-hard. Ho pensato che fosse depresso. L’ultima volta che ci ho parlato mi ha detto: tu non puoi capire, il mondo adult ti ha mangiato l’anima. Io mi sono detta: questo è andato. E’ un personaggio pubblico e si è messo a fare l’anti-hard, dunque si è messo contro di me”.

La giovane star a luci rosse Valentina Nappi, che è lanciata proprio dal grande divo del cinema hard internazionale alcuni anni fa, ha poi respinto le accuse di essere stata incapace e impacciata sul set di una gang bang: “Non mi avrebbe chiamato a fare la scena successiva con otto-dieci ragazzi. E io sarei una figa di legno? Per lui ho lavorato gratis, era un sogno che si realizzava. E poi ho passato il tempo a riscaldare gli attori con le seghe e i pompini. Erano 53 i ragazzi, solo in 15 riuscivano a partecipare”. Caso chiuso? Staremo a vedere!

Redazione-iGossip