Quantcast

Vittorio Sgarbi trova casa a Morgan a Palazzo Savorelli a Sutri

Vittorio Sgarbi ha trovato casa a Morgan a Palazzo Savorelli a Sutri. Il critico d’arte e sindaco del piccolo comune di oltre 6mila abitanti della provincia di Viterbo nel Lazio ha lanciato un accorato appello al Governo giallo-verde di apporre un vincolo sulla casa di Monza andata all’asta e dalla quale Morgan è stato sfrattato alcuni giorni fa.

Palazzo Savorelli a Sutri – Foto: Facebook

Lo storico e critico d’arte ha messo a disposizione del musicista il secondo piano di Palazzo Savorelli a Sutri, che ha una storia secolare ed è immerso in un grande parco ed ospita attualmente le iniziative culturali promosse da Sgarbi.

“Ho impartito le necessarie direttive ai miei uffici – ha spiegato Sgarbi – perché, almeno fino alla scadenza del mio mandato (tra 4 anni) Palazzo Savorelli possa ospitare lo studio di Morgan. Qui potrà trasferirsi già nei prossimi giorni. L’arte e la creatività vanno sostenute in maniera concreta. Qui Morgan potrà insegnare il suo magistero ai giovani sensibili alla musica”.

Poi si è rivolto direttamente all’attuale esecutivo guidato da Giuseppe Conte: “Quella di Morgan è una casa museo. C’è di tutto: dai suoi strumenti musicali alle bobine con le registrazioni di dire e ore di concerti e sessioni musicali con altri artisti. E poi libri, cimeli della storia della musica italiana e internazionale di artisti come Lennon o Byrne, vestiti, dischi, Cd, film e migliaia di libri. Chiederò ai miei colleghi parlamentari di sottoscrivere una mozione che impegni il Governo ad agire, presto, in questa direzione”.

Una scelta che divide anche i cittadini di Sutri. C’è chi applaude all’iniziativa di Sgarbi e chi non è affatto d’accordo: “Il Palazzo in questione appartiene al Paese, non è una proprietà personale di cui si può disporre a piacimento”.