Wednesday 13 difende Marilyn Manson: “Innocente fino a prova contraria”

Wednesday 13 ha preso le difese del Reverendo Marilyn Manson, accusato di molestie sessuali dalle sue ex fidanzate, tra cui la bellissima e bravissima attrice Evan Rachel Wood. In precedenza anche l’ex moglie di Marilyn Manson, Dita von Teese, e il 73enne cantante e attore statunitense, tra i personaggi più controversi e discussi nella storia del rock, Alice Cooper avevano preso le difese di Brian Hugh Warner.

Marilyn Manson – Foto: Instagram

Ora anche Joseph Poole, ex voce dei Frankestein Drag Queens from Planet 13 e dei Murderdolls, nel commentare le accuse rivolte alla voce di “The beautiful people” ha scelto la via garantista.

In un’intervista rilasciata al portale Rock N Roll Experience, il cantante statunitense ha detto: “Il caso di Marilyn Manson è un esempio di cancel culture. Sono uscite le prime accuse e tutti hanno detto: ‘È un mostro, uccidiamolo’. Credo che questa sia generalmente la prima reazione di fronte a cose del genere. Ma sono solo accuse. Io dico che è innocente fino a prova contraria”.

Poole ha sottolineato di essere amico di Marilyn Manson da anni: “Non lo conosco per come è stato raccontato”.