Quantcast

Week end culturale : Le Giornate Europee del Patrimonio

mostre e musei

Il 24 e il 25 settembre 2011 anche l’Italia, insieme con altri 49 Paesi europei, ha aderito all’iniziativa delle Giornate Europee del Patrimonio, una due giorni all’insegna della cultura e dell’arte con l’ingresso gratuito previsto in tutti i musei statali e con una serie di eventi ed attività collaterali che andranno ad ampliare l’offerta del week end.

L’iniziativa culturale, oltre alla partecipazione del MiBAC, il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali italiane, prevede anche l’adesione del Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca, il Ministero per gli Affari Esteri con gli Istituti Italiani di Cultura all’estero, Regioni e Province autonome, Comuni e Istituzioni culturali a carattere pubblico e privato, che andranno ad offrire un “valore aggiunto” all’evento.

Anche quest’anno la manifestazione ha promosso l’arte come alternativa fruibile rispetto ai soliti svaghi e divertimenti del sabato sera, cercando di coinvolgere soprattutto i più giovani e i meno interessanti al mondo dell’arte ma che, stimolati dalla gratuità dell’ingresso, possono così decidere di vivere una serata diversa, spendendo il proprio tempo alla scoperta del bello.

Oltre a mostre e musei statali resteranno aperti anche i siti archeologici, i palazzi, gli archivi, le biblioteche e tutte quante le strutture pubbliche di ordine culturale.

In programma, da un capo all’altro dell’Italia, vi saranno concerti, mostre a tema, percorsi guidati in città e nei luoghi storici, tutto rigorosamente gratis. Il programma completo per ogni singola regione è consultabile sul sito ufficiale del MiBAC, dove sono specificati tutti gli orari e i numeri di telefono eventuali,utili per prenotare la propria visita.

Le Giornate Europee del Patrimonio si pongono così come un’ottima scusa per concedersi un week end culturale in Italia o all’Estero e poter così entrare in tutti i musei senza spendere un solo euro, apprezzando a pieno la bellezza e la purezza dell’arte in tutte le sue sfumature e proficuamente low cost…almeno per questa volta!