Quantcast

Woody Allen compie ottant’anni

Woody Allen compie ottant’anni ma l’attore e regista, tra i più amati dei nostri tempi, non apprezza particolarmente sentirsi ricordare che ha raggiunto questo traguardo. Dice: “Non trovo niente di divertente nell’invecchiare. E questa non è un’occasione per brindare, semmai per deprimermi”.

Ma chi è Woody Allen? Nasce il 1 novembre 1935 come Allan Stewart Königsberg. Un regista che non si ferma proprio mai. Tra poco vedremo nelle sale The Irrational Man, ma Allen è già alle prese con il nuovo lavoro. Una vita fatta di successi e di duro lavoro, un uomo che non apprezza il pensiero che sta invecchiando e così, decide di trattare il 1 dicembre 2015 come un giorno qualsiasi. Anche in questa occasione Woody Allen si distingue per il suo cinismo e la sua vita piena d’impegni.

Alcuni giorni prima del suo compleanno dichiarò: «Spero di passare quel giorno dormendo. O di infilare la testa sotto il cuscino aspettando che finisca in fretta».

Woody Allen inizia con la sua vita da regista nel 1969. Debutta con Prendi i soldi e scappa e da allora, produce praticamente un film l’anno. Sono infatti 46 i lungometraggi da regista. Ognuno dei quali fa vivere temi importanti e che stanno a cuore a lui e la maggior parte delle persone. Politica, senso di colpa, destino e religione. La sua filmografia da regista vede un intreccio di gialli, film sentimentali e noir. Allen considera il set come una terapia contro la sua depressione.

Nella vita privata le cose sono state sempre complicate. Tre le mogli del regista, attualmente sposato con Soon-Yi-Previn dal ’97. La storia d’amore con la sua attuale moglie è tormentata. Nel ’92 infatti Woody Allen si separò da Mia Farrow perché la donna scoprì che aveva una relazione con Soon-Yi, orfana coreana di 19 anni, adottata dalla stessa con il suo ex-marito.

Tra successi e insuccessi nella vita privata e in quella lavorativa, Woody Allen è amato oggi come regista e grande attore.