Quantcast

X Factor, Manuel Agnelli rivendica: “I Maneskin? L’unica cosa più sensata uscita da lì”

Manuel Agnelli ha confermato l’addio a X Factor dalle pagine di Vanity Fair. Il fondatore e frontman del gruppo alternative rock Afterhours ha spiegato di aver rinunciato a un sacco di soldi e a un sacco di benefit poiché ha esaurito il suo compito: “Ero andato a fare il musicista, il produttore, e mi sono adattato alla televisione ma sempre in funzione del mio ruolo”.

Manuel Agnelli – Foto: Facebook

Il collega del pluritatuato rapper Fedez ha poi proseguito: “Con i miei ragazzi ho provato più di tutti gli altri giudici, volevo che per loro quella fosse davvero un’occasione di crescita, che ne uscissero professionisti”.

Il musicista e giudice di X Factor 2018 Manuel Agnelli ha rivendicato il suo ruolo e i suoi successi: “Rivendico che tutti i concorrenti delle mie squadre oggi fanno questo mestiere. Andrea Biagioni e i Ros li rivedremo a Sanremo Giovani, Eva Pevarello ci è andata lo scorso anno e ha fatto uscire un singolo con Ghemon. I Maneskin sono stati il caso degli ultimi anni, la cosa più sensata uscita da lì e sono i miei”.

Anche se ha ammesso che il talent show di Sky Uno “mi ha dato visibilità, pubblico nuovo non tanto, a parte un dieci percento di giovanissimi e di milf assetate di sangue. E poi un po’ di vecchi fan che magari si erano stancati di venire ai concerti e dopo avermi visto in tv si sono detti ‘quello è mio’, e sono venuti a riprenderselo”.

Anche gli altri giudici di X Factor 2018 non ci saranno il prossimo anno, tranne Mara Maionchi che è in forse.