Quantcast

Zanetti non perde la fiducia dopo il KO di Palermo


Zanetti
, una delle bandiere dell’Inter, non perde la fiducia dopo il KO di Palermo.
Sa benissimo che la stagione non è cominciata nel migliore dei modi, ma da vecchio, si fa per dire, uomo di calcio sa altrettanto bene che ci vuole del tempo per assimilare i cambiamenti. E’ una cosa che non si può fare in fretta visto anche che, pur avendo cambiato guida tecnica più di una volta negli untimi due anni, il modulo era rimasto grosso modo lo stesso.

Gasperini, invece,  ha una idea completamente diversa del calcio e da sempre, da quando siede in panchina, ha sempre praticato un gioco diverso che, oltre tutto, gli ha riservato delle soddisfazioni.
Ma l’Inter è un’altra cosa e potrebbe non voler aspettare. Gli impegni della squadra di Moratti, ancorché ravvicinati, sono decisamente impegnativi. Mercoledì ci sarà la Champions e poi sabato dovrà affrontare la Roma, anch’essa partita con il piede sbagliato e alla ricerca di un pronto riscatto.

Gasperini ha le idee chiare”, dice Zanetti, “e sa benissimo che se i risultati non dovessero arrivare, si dovrà cambiare qualcosa e Lui è pronto a farlo. Il gruppo sta cercando di assecondare il mister, ma ovviamente ci vuole del tempo per assimilare bene i suoi concetti. Quando ci sono dei cambiamenti, soprattutto se questi arrivano dopo un periodo esaltante, è difficile adattarvisi, ma vedo buona volontà e disponibilità da parte di tutti”.

Certo che le quattro reti prese a Palermo dovranno essere metabolizzate in fretta se Gasperini vuole che la squadra si comporti bene nei prossimi impegni. L’Inter, negli ultimi campionati, ben difficilmente aveva preso 4 reti e questo rende ancor più evidente la difficoltà che i nerazzurri incontrano ad adattarsi alla difesa a tre.
Lo stesso Gasperini dovrà trovare una sorta di compromesso tra quelle che sono le sue convinzioni e le caratteristiche dei giocatori che ha a disposizione.