Scarlett Johansson: 15 milioni di dollari per Black Widow

Scarlett Johansson rompe il tabù dei cachet milionari e sarà pagata come gli uomini per interpretare la protagonista del film stand-alone Black Widow.

Scarlett Johansson- foto wtaq.com

Secondo le ultime indiscrezioni, l’attrice percepirà ben 15 milioni di dollari per tornare a vestire i panni della Vedova Nera nello spin-off dedicato alla supereroina in fase di pre-produzione, arrivando alla stessa cifra che i colleghi Chris Evans e Chris Hemsworth hanno guadagnato per Avengers: Infinity War, Captain America: Civil War e Thor: Ragnarok.

Prima di questa proposta,  Scarlett Johansson era stata pagata relativamente “meno” (seppur ingente) rispetto ai suoi colleghi.

Dal canto suo, Scarlett si è sempre detta cosciente del problema del pay gap tra uomini e donne, precisando che questa differenza non sembra essere una peculiarità di Hollywood: “Parlare della mia esperienza personale mi sembra un po’ ‘odioso’. Tutto questo fa parte di una conversazione molto più ampia sul femminismo in generale”.

Il cachet milionario rappresenta una conquista nell’ottica della battaglia hollywoodiana contro il sessismo, ma la politica della Marvel non sembra avere colori di genere.

Gli studios, infatti, mantengono un compenso contenuto per i primi lungometraggi. E questo è valso tanto per la Johansson quanto per Robert Downey Jr. (500mila dollari per il primo Iron Man del 2008).

L’indiscrezione è stata negata dal portavoce della Marvel: “I Marvel Studios contestano l’accuratezza di queste cifre. Per politica aziendale, non rendiamo mai pubblici i salari degli attori o i termini degli accordi che abbiamo con loro”.