Tartarughe Ninja alla Riscossa potrebbe avere un reboot vecchia scuola

Il film cult Tartarughe Ninja alla Riscossa degli anni ’90 potrebbe presto avere un reboot firmato dai produttori della pellicola originale.

Tartarughe Ninja alla Riscossa- foto puliwood.hu

Tartarughe Ninja alla Riscossa è stato un film amato da un’intera generazione, che ormai considerano il film un vero e proprio gioiello del genere.

Il successo del primo lungometraggio è stato talmente dirompente da portare alla nascita di altre due pellicole in breve tempo: Tartarughe Ninja II – Il segreto di Ooze del 1991 e Tartarughe Ninja III del 1993.

L’occasione per tornare a parlare di Tartarughe Ninja alla Riscossa è stato lo scoccare del 30esimo anniversario del film di Steve Barron.

Comicbook.com ha intervistato il produttore Kim Dawson e lo sceneggiatore del primo film Bobby Herbeck  (insieme a Todd W. Langen) e i due hanno accennato all’idea di fare un remake o reboot in grado di mantenere lo stile della vecchia scuola.

“Si, stiamo cercando di realizzare questa cosa. Vogliamo fare un reboot. Anche i nostri fan ce lo hanno chiesto su Instagram. ‘Perché non fate un reboot del primo film?’ ci hanno chiesto. Il problema è che questa proprietà intellettuale sta continuando a crescere rispetto a 30 anni fa. Sarebbe bello tornare indietro. Ne abbiamo parlato con Steve Barron e Brian Henson, ed anche loro vorrebbero avere questa possibilità. Se Henson potesse accedere alla tecnologia che c’è oggi per ricreare le tartarughe ninja verrebbe un qualcosa di grandioso”.

Se il progetto dovesse andare in porto, quindi, i fan si ritroveranno con un reboot caratterizzato da riprese dal vero e tecnologia animatronica che non prende in considerazione altri sequel e un reboot animato del 2007 in CGI coprodotto da Seth Rogen e Evan Goldberg.

Non ci resta che restare in attesa di scoprire se Michelangelo, Donatello, Leonardo, Raffaello e Splinter torneranno nei loro vecchi panni.

Myriam