Chi è Leo Gassmann? Età, altezza e fidanzata del vincitore di Sanremo Giovani 2020

Chi è Leo Gassmann? Il giovane cantante ha raggiunto una certa popolarità partecipando come concorrente al talent show di Sky, X Factor. Poi è stato selezionato per il Festival di Sanremo 2020 tra le Nuove Proposte con il brano Vai bene così. Il 7 febbraio 2020 ha vinto Sanremo Giovani 2020. Ma quanti anni ha? Ha una fidanzata? Conosciamolo meglio, scoprendo l’età, l’altezza, la biografia e la carriera di Gassmann junior.

Leo Gassmann – Foto: Facebook

Chi è Leo Gassmann? La biografia

Leo Gassmann – Foto: Facebook

Leo Gassmann è nato a Roma il 22 novembre 1998. È il figlio del famoso attore Alessandro Gassmann e nipote del compianto divo del cinema italiano, Vittorio Gassmann. Ha un trisavolo illustro: Leopold, compositore settecentesco e maestro presso la corte asburgica che ebbe fra i suoi allievi anche Mozart e Salieri. È alto 180 cm. Fin da piccolo ha sempre nutrito una grande e spasmodica passione per la musica.

Chi è Leo Gassmann? La carriera e la vita privata

Leo Gassmann trionfa a Sanremo Giovani 2020 – Foto: Facebook

Leo Gassmann è molto riservato e discreto. Non ha mai parlato della sua vita privata anche se i settimanali di cronaca rosa l’hanno sorpreso più volte con la fidanzata Anna, che non fa parte del mondo dello spettacolo. La sua carriera ha avuto uno slancio con la partecipazione a X Factor, arrivando fino alla semifinale, venendo però eliminato ad un passo dall’ultima puntata. Nel 2019 ha deciso di provare una nuova esperienza, partecipando alle selezioni di Sanremo Giovani. In questa circostanza presenta il brano inedito Vai Bene Così, che fin da subito ha centrato nel cuore della giuria e dei telespettatori. Così il cantante ha superato tutte le fasi iniziali, riuscendo a classificarsi tra i 10 finalisti. Il 7 febbraio 2020 ha vinto Sanremo Giovani. Nello stesso giorno del trionfo a Sanremo è stato pubblicato il suo primo album Strike, che oltre al brano sanremese comprende altri 13 brani.

Parlando della sua partecipazione al Festival di Sanremo Giovani 2020, ha detto: «Su questo palco ho respirato aria di storia, ma voglio vivere l’esperienza divertendomi e cogliendo l’occasione per presentare il mio primo album… Per me è una sfida affermarsi e dimostrare che vali il posto in cui ti trovi. Il mio obiettivo è convincere chi non mi apprezza». Tra i desideri da realizzare, il doppiaggio: «Mi piacerebbe fare un cartoon Disney, magari proprio Il Re leone cui nonno prestò la voce per il cattivo Mufasa».

Redazione-iGossip