Miley Cyrus accusata di plagio per We Can’t Stop: raggiunto l’accordo economico

Miley Cyrus è stata accusata di plagio per il brano We Can’t Stop dal cantautore giamaicano Michael May, che usa il nome d’arte di Flourgon, poiché assomigliava molto alla sua canzone del 1988 We Run Things.

A quasi due anni dalla causa le parti hanno raggiunto un accordo. Michael May, Miley Cyrus, la Sony e altri imputati hanno presentato un accordo congiunto al tribunale federale di Manhattan, concludendo così la causa con pregiudizio.

Finora non è stata svelata la cifra dell’accordo economico.

Redazione-iGossip