Roby Facchinetti parla dei Maneskin: “Sono i nuovi Pooh? Hanno i numeri per farcela”

Roby Facchinetti ha parlato dei Maneskin, neo vincitori del Festival di Sanremo 2021, durante una recente intervista a Leggo. Potrebbero essere visti come eredi della band storica italiana, i Pooh? “Hanno tutti i numeri per farcela – ha detto il papà vip di Francesco Facchinetti -. Mi è sembrato che la qualità musicale, che nei particolari non si può certo giudicare da un ascolto televisivo ma dal vivo, sia più che buona. Hanno grinta da vendere e questo lo hanno dimostrato pure su un palcoscenico che, diciamolo francamente, a quel genere lì non è certo abituato. Anche la teatralità del frontman, Damiano, gioca il suo ruolo ma una band è anzitutto gruppo, insieme, collettivo”.

Roby Facchinetti – Foto: Facebook

Per Roby Facchinetti è importante essere in grado di gestirsi al meglio: “Adesso l’autostrada è tutta loro. Non devono farsi prendere dal brivido della velocità, mantenere la giusta andatura, ogni tanto fermarsi per fare benzina, prendere un caffè all’autogrill e rimettersi in marcia più caricati. Si chiama sapersi gestire”.

E quando ci saranno difficoltà o attimi in cui possono nascere incomprensioni tra i componenti di un gruppo, Roby ha dispensato i suoi consigli: “In quelli bisogna tenere botta, escludere i personalismi e considerare che una band è uno per tutti e tutti per uno. In una parola, condivisione. Anche dei momenti felici o tristi del proprio privato”.