Volente o nolente è il nuovo brano di Ligabue ed Elisa

Volente o nolente è il nuovo brano di Ligabue ed Elisa. Il pezzo è il primo estratto dal nuovo album “7” del celebre artista. La canzone racconta il desiderio di quello che uno sognerebbe per l’altro in contrasto con quello che la vita presenta nel suo corso. E non resta che, volente o nolente, esserci, rispondere “presente” e accettare ciò che si prospetta e si vive.

Volente o nolente è il nuovo brano di Ligabue ed Elisa

Volente o nolente: il commento di Ligabue

Ligabue ha rivelato via social: “Cinque anni fa, ho scritto una canzone, un pomeriggio, ed era una canzone per cui mi era venuta voglia di sentirla cantare da Elisa. L’ho chiamata e ho fatto una cosa che non avevo mai fatto prima, l’ho tampinata: “Avrei una canzone che secondo me avrà a che fare con te”. Venne qui in studio, un pomeriggio e registrammo due canzoni perché se non le piace ci sarà un bruttisimo imbarazzo e provo con un paracadute, proponendogliene anche un’altra. Da lì nacque “Gli ostacoli del cuore” e l’altra canzone sono riuscito a conservare la sua traccia vocale. Ci sono delle cose che mi piacciono tantissimo. La canzone è riarrangiata e ripdorotta e fa parte di 7, si chiama Volente o Nolente e sarà il primo duetto e il prossimo singolo, spesiamo che vi piaccia, ciao a tutti”.

Volente o nolente: il commento di Elisa

Elisa rivolgendosi a Liga ha dichiarato: “Ti ho ringraziato quando e? arrivato il primo regalo, ti ho ringraziato per il secondo e mi sono sentita molto fortunata… Adesso e? arrivato il terzo e ormai mi dico che si tratta di magia. Quel lontano pomeriggio a Correggio nel tuo studio ne avevo cantate due, una era Ostacoli e l’altra era questa. Delicata e potentissima allo stesso tempo… era una melodia grande ma semplice, e le parole vere come specchi. Adesso esce e sento tutta la distanza, tutti gli anni, tutte le note e la vita in mezzo. Hai voluto tenere la mia voce che avevamo registrato insieme quel giorno, e questa scelta rende tutto piu? potente e piu? struggente. Sono felice che sia andata cosi?, e penso che a volte l’Universo vada a proteggere e a guidare le cose, come se sentisse i nostri pensieri piu? profondi. Mi dico che ad alcune canzoni che escono mi viene da parlargli, mi sembra che abbiano le gambe per camminare e che abbiano il loro destino e il loro viaggio davanti, gia? scritto. Ogni volta che le incontro mi sembra di vedere qualcosa che viene da un altro mondo. Perché non me le spiego mai del tutto. Questa e? una di quelle, e come le altre tue che canto e che ho cantato, mi entra dentro e mi attraversa anche se non ho scritto né parole né musica ma ho la meraviglia e la fortuna di prestarle la voce”.

Volente o nolente di Ligabue ed Elisa: l’audio