Angelina Jolie sarà regista del biopic Unreasonable Behaviour

Angelina Jolie torna dietro la macchina da presa per dirigere Unreasonable Behaviour, un film biografico sul  fotografo di guerra britannico Don McCullin.

Angelina Jolie- foto homesbo.com

Dopo Unbroken e By the Sea, Angelina Jolie torna alla regia con il film Unreasonable Behaviour, un biopic incentrato sul fotografo di guerra Don McCullin che rischiò la vita per far emergere la brutalità della guerra.

La sceneggiatura scritta da Gregory Burke è basata sull’omonimo libro biografico di McCullin in cui racconta il suo viaggio da un’infanzia di stenti a Londra agli scenari di guerra molto pericolosi.

Il fotografo britannico è conosciuto soprattutto per i suoi scatti in bianco e nero realizzati in Cambogia e Vietnam per i quotidiani The Sunday Times Newspapers e The Observer.

Unreasonable Behaviour verrà prodotto da Tom Hardy e Dean Baker tramite la loro etichetta Hardy Son & Baker e da Tim Bevan ed Eric Fellner per la Working Title Films.

Angelina Jolie si è detta onorata di poter portare alla luce la vita di un uomo come McCullin: “Sono onorata di aver la possibilità di portare la vita di Don McCullin al cinema. Sono stata attirata dalla sua combinazione unica di coraggio e umanità – il suo impegno assoluto a testimoniare la verità della guerra, e la sua empatia e il rispetto per coloro che ne subiscono le conseguenze. Speriamo di realizzare un film che sia intransigente come la fotografia di Don, sulle persone e gli eventi straordinari a cui ha assistito e sull’ascesa e la caduta di un’era unica nel giornalismo”.

A parlare del progetto è stato lo stesso McCullin: “Ho visto l’ultimo film di Angelina Jolie sulla Cambogia [Per primo hanno ucciso mio padre, ndr], luogo in cui ho passato così tanto tempo in periodo di guerra, e sono molto impressionato dalla maniera potente e accurata con cui ha rappresentato quel luogo, in quel periodo. Mi sento con lei in mani sicure, capaci e professionali”.

La casa di produzione Hardy and Baker ha dichiarato: “Don McCullin è qualcuno per cui proviamo da molto tempo un rispetto profondo. La sua incredibile storia è una all’insegna dell’onestà brutale, inflessibile coraggio ed empatia senza limiti. Angelina ha delineato un approccio meditato al materiale, che stavamo cercando da tempo: rilevante e coinvolgente, sensibile dal punto di vista etico e in grado di mantenere alta l’attenzione. Siamo entusiasti della sua visione e non vediamo l’ora nel sostenerla nella sua rappresentazione di un uomo che merita di essere considerato per il suo straordinario contributo, servizio e lavoro di una vita nei confronti dell’umanità”.