Damon Lindelof vorrebbe lavorare a The Hunt 2

Damon Lindelof ha ammesso di non avere idee su un eventuale Watchmen 2, ma sembra disposto a lavorare su altri progetti e in particolare su The Hunt 2.

Damon Lindelof – foto wykop.pl

Watchmen ha raccolto il consenso di critica e pubblico, ma lo sceneggiatore e produttore della serie HBO sta pensando già al futuro.

Lo showrunner sarebbe interessato a lavorare al sequel del thriller-horror politico The Hunt della Blumhouse in uscita il 7 maggio.

“[…] Penso che fare The Hunt 2 e dire semplicemente: ‘Ooh, ora c’è una caccia più grande’, non sarebbe interessante per noi – ha detto Lindelof – Ma il film parla davvero delle teorie della cospirazione e di ciò in cui la gente crederà, e pone la domanda: ‘Esiste una teoria della cospirazione così ridicola da poter esistere perché le persone non credono che esista?’ E come concetto mi sembra che sia uno spazio molto fertile per la narrazione”.

“L’idea di avere più conversazioni su ciò che la gente crede rispetto a ciò che è realmente vero – ha aggiunto lo sceneggiatore – ascoltiamo le notizie dal mondo e diciamo: ‘Non può essere vero’, e invece scopriamo che risulta essere vero. Penso che sarebbe un sequel potenziale molto interessante”.

Dal canto suo, poi, il collega Nick Cuse ha aggiunto: “Forse. Sì, voglio dire, se alla gente piace, è sempre una conversazione che vale la pena avere. Ma penso che l’idea che sia interessante al di fuori di questo film sia: ‘Cosa diventa una cospirazione quando diventa reale?’”.

Va da sé che Damon Lindelof è già oltre un eventuale Watchmen 2 e i fan saranno costretti a rinunciare a un secondo capitolo della storia, almeno a uno ideato dal suo creatore.

Myriam