Venezia 2020: la Mostra del Cinema ai tempi del Coronavirus

La 77esima edizione della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica si terrà dal 2 al 12 settembre, ma questa volta i film in gara si contendono l’attenzione con le norme anti-COVID.

Locandina Mostra del Cinema di Venezia- foto evenice.it

L’emergenza sanitaria legata al Coronavirus sta mettendo a dura prova il settore cinematografico, ma la Biennale di Venezia ha voluto dare un segnale forte confermando la 77esima edizione della kermess.

Questa edizione della Mostra del Cinema di Venezia sarà davvero fuori dall’ordinario. Non solo film, ma anche moltissime misure anti-COVID.

Ecco le linee guida stabilite dagli organizzatori dell’evento per evitare che il festival dia vita a un nuovo focolaio.

Controllo della temperatura corporea e igienizzazioni

La Mostra del Cinema di Venezia sarà accessibile soltanto attraverso 9 varchi stradali / lagunari che saranno dotati di sistemi di rilevazione della temperatura.

Ci saranno anche altri sistemi di controllo della temperatura all’entrata delle sale cinematografiche non incluse nell’area principale (Palabiennale, Astra e nuove Arene all’aperto).

A queste misure si aggiunge una serie di igienizzanti e sanificanti in tutte le aree, dalle sale alla hall fino ai meeting points.

Mascherine obbligatorie

Le mascherine saranno obbligatorie sia quando si è in fila che quando ci si dirige al proprio posto nelle sale cinematografiche. Verranno indossate anche durate le proiezioni e gli spostamenti nelle aree esterne.

Distanziamento e prenotazione

Al fine di garantire un distanziamento sociale verranno ridotti i posti a sedere, applicando l’alternanza dei sedili.

L’accesso alle sale cinematografiche e all’evento in sé da parte di accreditati e pubblico avverrà soltanto dietro prenotazione al sito ufficiale. Anche la biglietteria sarà online.

Red carpet con un protocollo di sicurezza

Quest’anno ci sarà anche il bramato red carpet, ma non sarà più affollato da fotografi e curiosi. Per esempio il pubblico non potrà assistere all’accesso delle delegazioni alla Sala Grande.

Inoltre l’organizzazione ha previsto un protocollo di sicurezza per l’accesso anche per le tribune e tutte le altre attività previste dalla Mostra del Cinema di Venezia.

Autorità sanitarie e assistenza

Anche quest’anno sarà garantita la presenza nell’area delle autorità sanitarie per tutti gli interventi necessari. In ogni caso sarà garantito l’accesso secondo protocollo.

Monitoraggio e tracciamento dei partecipanti

Per mantenere alto il livello di attenzione verrà applicato il monitoraggio della provenienza degli ospiti, delle delegazioni e degli accreditati.

Gli organizzatori hanno richiesto a ospiti e accreditati provenienti da Paesi fuori dallo Spazio Schengen di effettuare il tampone prima della partenza. La Biennale provvederà a un secondo tampone in condizioni di necessità.

Myriam