Warner Bros. userà l’IA per decidere i film da realizzare

Il futuro del cinema sarà deciso da speciali algoritmi: la Warner Bros. utilizzerà l’intelligenza artificiale per realizzare i suoi film.

Intelligenza artficiale- foto cio.com

La Warner Bros. collaborerà con la società Cinelytic per dare vita a un algoritmo in grado di pianificare la realizzazione e i processi di produzione delle sue pellicole.

Dalle sale cinematografiche tridimensionali alla tecnica di animazione digitale CGI, infatti, è innegabile che il cinema stia cambiando.

È per questo che la casa di produzione ha deciso di affidarsi alla società esperta di analisi dei dati per elaborare un sistema di IA che deciderà quali film realizzare e sostituirà le ricerche di mercato.

Stando a quanto riportato da Hollywood Reporter, quindi, la piattaforma metterà a confronto il valore dei protagonisti, il budget di riferimento, le attese del pubblico, i risvolti di mercato e il periodo di release.

Il CEO di Cinelytic, Tobias Queisser, ha dichiarato: “L’AI è molto brava nel prendere i numeri o un enorme set di dati e analizzarli, rivelando degli schemi che l’occhio umano non sarebbe in grado di vedere”.

Ovviamente la macchina non sostituirà completamente il lavoro degli executive, visto che “nel processo decisionale creativo, servono esperienza e istinto”.

Il senior VP Distribution di Warner Bros. Tonis Kiis sembra guardare con entusiasmo al nuovo sistema: “Ogni giorno prendiamo decisioni difficili su cosa e come produrre: più saranno precisi i dati a nostra disposizione e meglio saremo in grado di coinvolgere il nostro pubblico”.

L’avvenire di Warner Bros., quindi, potrebbe non includere progetti “deludenti” (almeno al botteghino) come  Batman v Superman: Dawn of Justice, Justice League o Godzilla II – King of the Monsters.

Myriam