Correttore illuminante: copre le imperfezioni o illumina il viso?

Correttore o illuminante? La domanda sorge spontanea quando si ha a che fare con il correttore illuminante, un prodotto che unisce il potenziale di entrambi i prodotti. Scopriamolo insieme!

Correttore-illuminante- foto stijl.bol.com

Il correttore illuminante si è rivelato un ottimo alleato del make-up anti-stanchezza destinato a eliminare la stanchezza dal viso a favore di un aspetto radioso. Eppure il suo potenziale è rimasto inesplorato fino ad oggi.

Nasconde le imperfezioni o illumina le parti più “buie” del viso? Le make-up addicted meno esperte rischiano di confondere l’uso di un prodotto che non è né un correttore né un illuminante in senso stretto.

Correttore illuminante: come e quando usarlo

Un correttore illuminante è un cosmetico che unisce le virtù del correttore e le qualità dell’illuminante per offrire un nuovo e incredibile alleato di make-up.

Si tratta di un prodotto che può essere applicato sugli occhi, sulle arcate sopraccigliari, ai lati delle labbra e lungo le pieghe in prossimità di naso e labbra.

Per capire cos’è esattamente un correttore illuminante, però, è necessario esaminare i casi in cui conviene usarlo e i casi in cui è meglio riporlo nel beauty.

Quando usarlo?

È meglio usare il correttore illuminante quando promette un effetto migliore rispetto a quello di un correttore tradizionale.

Il correttore illuminante deve essere usato quando la zona sotto gli occhi appare (ma non è) particolarmente infossata in quanto il riflesso della luce crea un effetto ottico meno accentuato, quando le lenti degli occhiali nascondono la bellezza degli occhi, quando l’aria stanca sopprime la bellezza naturale del viso (zona sotto gli occhi e arcata sopraccigliare) oppure quando si vuole evitare di calcare troppo la mano con l’illuminante per ottenere un’aria fresca.

Quando non usarlo?

Ebbene il correttore illuminante non deve essere usato in tutti quei casi in cui è meglio usare un correttore tradizionale. Anche se si mimetizza con i segni del tempo non restituisce lo stesso effetto di un vero e proprio correttore.

L’effetto luminoso del correttore illuminante non è adatto per nascondere le occhiaie pronunciate in quanto promette di illuminare e non coprire come farebbe un correttore o un correttore colorato e non è ideale per nascondere le imperfezioni visto che la scarsa coprenza rischierebbe di metterle ancora di più in evidenza.

Myriam