Tecniche di make-up e suggerimenti su come truccare gli occhi piccoli

Avevamo già accennato all’esigenza di ricorrere a un trucco correttivo per correggere gli inestetismi e sentirsi impeccabili in ogni occasione. Ma come fare quando si tratta di una caratteristica del viso? Ecco come truccare gli occhi piccoli!

Trucco occhi piccoli- foto yandex.by

Avere gli occhi piccoli non è certo un inestetismo. È una caratteristica che distingue i tratti e rende unico il viso. Eppure è innegabile che gli occhi grandi riservino un fascino magnetico che conferisce sensualità e attira l’attenzione.

Le tecniche per truccare gli occhi piccoli possono permette alle make-up addicted con gli occhi piccoli di non abbandonare l’idea di aprire lo sguardo e sfoggiare occhi da cerbiatta.

Come truccare gli occhi piccoli

Se Madre Natura non è stata generosa con gli occhi, c’è sempre il make-up che aiuta a valorizzare lo sguardo.

Le tecniche di make-up e i suggerimenti su come truccare gli occhi piccoli possono venire in soccorso ed evitare grossolani.

Sopracciglia

Il primo passo per aprire lo sguardo è curare le sopracciglia disegnandole dal fondo per definire meglio la parte finale.

È sufficiente scegliere una matita dal tratto sottile e allungare leggermente la parte esterna sollevando appena verso l’alto.

Piegaciglia e mascara

Il corretto utilizzo del piegaciglia e del mascara può fare la differenza nel make-up per occhi piccoli perché rimuove l’impatto negativo delle ciglia dritte e spioventi.

Va da sé che, dopo aver piegato le ciglia con il piegaciglia, non bisogna far altro che alzare lo sguardo verso l’alto e sollevare leggermente la palpebra superiore e applicare il mascara partendo dall’attaccatura delle ciglia.

Non bisogna dimenticare che per definire lo sguardo occorre applicare il mascara anche sulle ciglia inferiori semplicemente girando lo scovolino e usando solo la punta.

Ombretti shimmer

Gli occhi piccoli possono essere valorizzati usando ombretti shimmer e brillanti in modo da far riflettere la luce e aprire lo sguardo.

Largo a tonalità come il rose gold, l’oro, lo champagne, il pesca e simili, meglio ancora se presentano texture shimmer.

La tridimensionalità dello sguardo passa dal gioco di luci e colori con il cut crease: ombretto più scuro lungo la piega dell’occhio e nella parte dell’osso e ombretto chiaro e luminoso sulla palpebra mobile.

Smokey eyes: si o no?

Non è detto che le donne con gli occhi piccoli debbano rinunciare alla bellezza intramontabile dello smokey eyes. Come fare?

Tutto quello che bisogna fare è privilegiare ombretti dalle nuance luminose fondendo un ombretto chiaro e un ombretto scuro l’uno con l’altro: applicare  il colore scuro vicino all’attaccatura delle ciglia, stendere l’ombretto chiaro e tornare allo scuro sfumando il tutto.

Soft eyeliner

Forse l’eyeliner potrebbe appesantire l’occhio e farlo apparire ancora più piccolo, ma la tecnica del soft eyeliner promette di regalare uno sguardo magnetico.

È sufficiente applicare l’eyeliner lungo la rima ciliare superiore partendo dall’interno e procedendo verso l’esterno con una linea sottile e allungata nella parte finale.

Matita nera

Il make-up per gli occhi piccoli dice sì all’uso della matita nera, ma soltanto nella parte esterna della rima inferiore dell’occhio (zona dell’attaccatura delle ciglia).

A questo punto basta sfumare la matita nera con l’aiuto di un pennellino per definire l’occhio senza appesantirlo.

Matita chiara

Le matite color avorio, nude, burro o champagne creano un effetto visivo che fa sembrare lo sguardo meno stanco e più luminoso, soprattutto se vengono applicate all’interno della rima inferiore dell’occhio.

Va da sé che il contrasto tra la matita chiara all’interno della rima inferiore e la matita scura all’esterno della rima inferiore valorizza anche lo sguardo più spento.

Myriam