Emily Ratajkowski contro Harvey Weinstein: la top model mostra il tatuaggio

Emily Ratajkowski si è scagliata pubblicamente contro l’ex potente produttore cinematografico hollywoodiano Harvey Weinstein mediante un tattoo. Il famoso e popolare produttore cinematografico americano è stato accusato di molestie e abusi sessuali da diverse attrici, impiegate e collaboratrici che l’hanno denunciato pubblicamente, dando vita al movimento internazionale #MeToo.

Weinstein ha patteggiato con quasi tutte le sue accusatrici e dovrà pagare 25 milioni di dollari, 18 dei quali andrà a costituire un fondo per la class action. Questi andrebbero divisi tra le vittime, tra cui Gwyneth Paltrow, Angelina Jolie, Lupita Nyong’o e Ashley Judd. Harvey Weinstein, che continua a negare tutte le accuse di rapporti sessuali non consensuali, avrebbe potuto evitare di dichiararsi colpevole.

Ma i guai per Weinstein non finiscono mai. I pm di Los Angeles hanno svelato che su Harvey Weinstein incombono altri otto processi. La polizia di Beverly Hills e di Los Angeles ha portato quattro casi ciascuna davanti ai pubblici ministeri, che li stanno esaminando per decidere se procedere.

Intanto una delle donne più belle e sexy del pianeta, la top model e attrice statunitense Emily Ratajkowski ha deciso di tatuarsi sul braccio sinistro un messaggio al vetriolo nei confronti di Weinstein: “Fuck Harvey”.

La diva internazionale del fenomeno #escile ha sfoggiato il suo nuovo tatuaggio sul red carpet della presentazione di Uncut Gems, film prodotto dal marito Sebastian Bear-McClard e ambientato a Hollywood.

Redazione-iGossip