“Achille Lauro si è spogliato come San Francesco?”, arriva la stoccata di Paolo Brosio

Achille Lauro continua ad essere al centro del dibattito pubblico nazionale anche se il Festival di Sanremo 2020 si è concluso sabato scorso. Il poliedrico, eccentrico e stravagante artista ha stupito pubblico, fan e giornalisti durante la kermesse canora nazional popolare, sfoggiando look e performance davvero incredibili e molto chiacchierate. Osannato dalla stampa e dagli addetti del settore, Achille Lauro continua a spaccare in due il popolo della Rete e non solo.

Achille Lauro – Foto: Facebook

Il brano sanremese del rapper e trapper veneto-pugliese intitolato Me ne frego si è classificato all’ottavo posto al Festival della canzone italiana.

CLICCA QUI PER LEGGERE IL TESTO E GUARDARE IL VIDEO DI ME NE FREGO DI ACHILLE LAURO

Dopo le critiche furiose del braccio destro di Silvio Berlusconi, il parlamentare di Forza Italia Maurizio Gasparri, ora si è scagliato contro Achille anche il giornalista e scrittore Paolo Brosio.

CHI È ACHILLE LAURO? BIOGRAFIA E CARRIERA DEL CANTANTE

Durante la trasmissione di Radio2, I Lunatici, l’ex inviato del Tg4 ha dichiarato: “Si è spogliato come San Francesco? Ma non scherziamo! San Francesco era un santo che viveva in povertà, non mi sembra che quel vestito fosse l’icona della povertà. Dai, su. Non ci siamo. E poi fa spettacolo, ma non c’entra con la musica”.

CHI È BOSS DOMS? BIOGRAFIA E CARRIERA DEL CANTANTE

Brosio non ha risparmiato neanche il monologo del Premio Oscar Roberto Benigni: “Il suo Cantico dei Cantici? È un artista straordinario, ma stravolge tutto come vuole lui. Il Cantico dei Cantici viene tradotto alla fine in un amplesso senza fine, basato solo sull’aspetto fisico legato al se**o. Facciamo se**o tutti insieme e Beppe Vessicchio suona la musica. Mi sembra un po’ riduttivo. L’amore di Dio non è questo”.

Redazione-iGossip