Indiana Jones 5 non sarà un reboot. Parola di Kathleen Kennedy

Indiana Jones 5 non sarà un reboot, ma un sequel. Parola di Kathleen Kennedy, produttrice cinematografica e presidente di Lucasfilm dal 2012.

Indiana Jones – foto fansshare.com

In una recente intervista con la BBC in occasione dei British Academy Film Awards, infatti, Kathleen Kennedy ha parlato di Indiana Jones 5, rivelando che continuerà la storia della saga.

“Stiamo lavorando per portare la sceneggiatura dove vogliamo che sia e poi saremo pronti per andare – ha detto la cofondatrice di Entertainment con Steven Spielberg e Frank Marshall – Harrison Ford sarà coinvolto… Non è un reboot. È una continuazione”.

A questo la Kennedy ha aggiunto che Harrison Ford “non vede l’ora” di iniziare di tornare nei panni del famoso archeologo  ed esploratore.

Indiana Jones 5 quindi sarà la continuazione della storia de I Predatori dell’Arca Perduta del 1981, Il tempio Maledetto del 1984, Indiana Jones e l’ultima crociata del 1989 e Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo del 2008.

La notizia ha tranquillizzato i fan, soprattutto dopo che lo script iniziale di Jonathan Kasdan fu messo da parte e passò nelle mani di David Koepp, autore di Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo.

A occuparsi del copione sarà Jonathan Kasdan, figlio del regista e sceneggiatura de I Predatori dell’Arca Perduta e sceneggiatore di Solo A Star Wars Story.

Indiana Jones 5 sancirà il ritorno di Steven Spielberg (nonostante la sua reticenza a continuare dopo il terzo film), ma farà a meno di Shia LaBeouf, coprotagonista di Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo.

Il primo ciak sarà battuto il prossimo aprile a Londra mentre la release della pellicola resta fissata al 9 luglio 2021.

Myriam