The Flash potrebbe essere cancellato a causa di Ezra Miller

The Flash e la carriera di Ezra Miller potrebbero essere a rischio dopo che la diffusione del video nel quale l’attore aggredisce una fan in Islanda.

Ezra Miller – foto fanworld.co

Il video di Ezra Miller in cui si scontra con una fan è diventato virale e questo potrebbe portare alla cancellazione del lungometraggio DC su The Flash e a una battuta d’arresto della sua carriera da attore.

Tutto è nato in maniera scherzosa in un bar nel centro di Reykjavik, ma l’attore ha esagerato quando ha preso la fan per il collo e l’ha spinta verso il pavimento.

Da quello che si sa, Miller sarebbe stato attorniato da un gruppetto di fan alquanto pressanti e da quel momento avrebbe perso il self control.

L’attore ha incrociato la fan e la ha chiesto “Vuoi combattere eh?” e subito dopo ha dato seguito ai suoi propositi mettendole la mano al collo e portandola verso terra.

La polizia ha smentito le voci di un eventuale indagine su Ezra Miller, ma l’episodio (non ancora chiarito dall’attore) starebbe spingendo la Warner Bros. a fare luce sul comportamento dell’interprete di Barry Allen in modo da capire se sostituirlo nel lungometraggio su The Flash.

Tra l’altro questo episodio spiacevole potrebbe protrarre ulteriormente la pre-produzione della pellicola firmata da Andy Muschietti, già ferma a causa del CODID-19.

In più il comportamento sconsiderato di Ezra Miller potrebbe costargli anche l’impegno con Animali Fantastici 3.

Myriam