3 sfumature di ombretto marrone incredibili: caldo, rosato e scuro

L’ombretto marrone è uno di quei cosmetici che si dovrebbe avere a portata di mano per realizzare make-up semplici e complessi. Scopriamo insieme il suo potenziale!

Make-up- foto pixabay.com

Smokey eys colorato, trucco occhi semplice, make-up no make-up e altro ancora: l’ombretto marrone è un cosmetico passe-partout per ogni tipo di make-up.

Questo ombretto promette di adattarsi a qualsiasi iride e riesce a costruire sia un make-up da giorno che un look da sera. Inoltre è portabile a qualsiasi età.

Tuttavia quando si parla di ombretto marrone è necessario conoscere le varie sfumature e nuance che possono dare anche risultati diversi.

Le sfumature dell’ombretto marrone

Le nuance dell’ombretto marrone promettono di soddisfare qualsiasi prova di make-up, qualunque tipo di look e ogni esigenza particolare. D’altronde il colore marrone è un insieme di sfumature formidabili.

Eppure esistono alcune sfumature del marrone che possono fare davvero la differenza, diventando vere protagoniste del make-up. Quali sono?

?Marrone caldo

Il marrone caldo comprende tutte le tonalità calde che vanno dal terra di Siena al giallo ocra fino alle nuance ambrate o dorate.

Per giocare con le tonalità calde è necessario creare un trucco bonne mine con dei tocchi di bronzer sui punti strategici: fronte, zigomi e mento.

Marrone rosato

?L’ombretto marrone rosato assume una connotazione leggera, impalpabile e quasi romantica che non appesantisce lo sguardo.  

Questo tipo di ombretto è perfetto per le make-up addicted che hanno gli occhi chiari, ma può essere usato anche da chi ha gli occhi nocciola soltanto se vengono scelte tonalità più scure come il prugna.

Marrone scuro

Il marrone scuro come testa di moro, terra bruciata o tabacco è un colore che può sostituire perfettamente il nero nelle prove di make-up.

In questo caso è necessario sfumare l’ombretto con un pennello dalle setole morbide in modo da evitare linee nette e stacchi di colore. Il risultato deve essere d’impatto, ma non deve caricare troppo l’occhio.

Myriam