Eyeliner, impariamo a conoscerlo

Quante volte abbiamo visto tratti perfetti senza sbavatura?  Il suo effetto preciso e dal forte impatto fa venir voglia anche alle mani meno esperte di maneggiarlo. Sicuramente va considerato che l’eyeliner non è molto facile da usare e gestire, soprattutto se non si presenta con determinate caratteristiche.

Eyeliner perfetto- foto amando.it

Eyeliner liquido

L’eyeliner liquido è un prodotto molto difficile da stendere perché presenta un tratto molto deciso e intenso che rischia di disperdere il prodotto sulla palpebra e sbagliare il tratto che dovrebbe esaltare l’occhio e il make-up non rovinarlo. Se usato in maniera impeccabile, però, l’eyeliner liquido definisce gli occhi e conferisce bellezza e profondità allo sguardo.

  • Partire dal centro – Appoggiare il pennello sull’attaccatura delle ciglia superiori e applicare il prodotto verso il bordo esterno.
  • Riempire gli spazi vuoti – Dopo aver finito di delineare l’angolo esterno è ora di applicarlo sul bordo interno della palpebra mobile. Tratti brevi per congiungere le linee e riempire gli spazi vuoti permette di ottenere una linea uniforme.

Eyeliner a matita

Per prima cosa bisogna stare attente a cosa si acquista. Diciamo che “eyeliner” è diventato un termine generico per presentare sul mercato anche semplici matite nere o colorate che si possono usare sulla palpebra: “eyeliner-pencils” o liner.

  • Tenere fermo l’angolo esterno della palpebra mobile – Appoggiare le dita sul bordo esterno all’attaccatura delle ciglia superiori e tirare delicatamente la pelle verso l’esterno fino a tenderla per ottenere una riga dritta e uniforme.
  • Partire dall’angolo interno – La linea deve avere origine dall’angolo interno della palpebra mobile sino all’angolo esterno.
  • Delineare l’attaccatura delle ciglia inferiori – Appoggiare un dito sul bordo esterno delle ciglia e stendere la pelle, applicando la matita con tratti brevi.

Eyeliner in gel

L’eyeliner in gel è un prodotto dalla consistenza più cremosa e pastosa che costringe all’uso di un pennellino adatto per stenderlo sia sulla rima interna che sulla rima esterna. Per fortuna il più delle volte il pennellino è nella sua confezione d’acquisto: il pennello è parte fondamentale per ottenere un tratto uniforme e una linea sottile. il giusto pennello può fare davvero miracoli!

  • Prelevare l’eyeliner con un pennello – Si tratta di un prodotto generalmente venduto in un vasetto dal quale intingere il prodotto.
  • Iniziare sull’angolo interno ed esterno – Applicarlo sull’angolo interno dell’occhio e procedere verso il centro, senza riempirlo. Successivamente deve essere applicato sull’angolo esterno, procedendo verso il bordo.
  • Applicare l’eyeliner al centro – Bisogna riempire le parti vuote al centro con tratti leggeri e brevi per ottenere una riga uniforme lungo l’attaccatura delle ciglia superiori.

Eyeliner a penna

L’eyeliner a penna è un prodotto che conserva un’ottima resa sull’occhio e migliora le performance del trucco. Il loro successo è dovuto alla loro impugnatura, simile a quella di una classica penna o pennarello.

Quando si parla di eyeliner la manualità è tutto. Una mano tremante o una piccola imprecisione rendono il tratto grossolano, sbavato e poco affascinante. Se si è alle prime armi con questo prodotto è meglio fare un po’ di pratica con una matita eyeliner e procedere con un tratto graduale, magari sfumandolo un po’ in caso di sbavature o imprecisioni.

Il pennello o la matita adatta permettono di non macchiare la palpebra e limitare il margine di errore durante la messa in opera del maquillage (triangolari a punta sottile, a forma ‘a trapezio’ tagliata, con setole fitte tagliate in modo orizzontale e così via). Il pennello classico per eyeliner resta quello a codina sottile e fine.

Myriam