Quanto ne sappiamo di make-up virtuale?

Tecnologia applicata al trucco: la realtà aumentata sostituisce i tester e assicura un’ottima esperienza d’acquisto. Come sarà il make-up virtuale?

Negozio make-up- foto pixabay.com

L’emergenza sanitaria dovuta alla diffusione del nuovo Coronavirus ha cambiato radicalmente le nostre abitudini, da quelle relazionali a quelle lavorative.

Anche il mondo del beauty è corso ai ripari per garantire la salute delle make-up addicted, elaborando la formula del make-up virtuale.

Si tratta di una soluzione con il compito di sostituire i tester swatches e le prove colore simulando virtualmente l’effetto finale di un cosmetico.

Cos’è il make-up virtuale?

Il make-up virtuale non è altro che un modo semplice, veloce e a prova di norme igieniche per provare un determinato cosmetico.

Da un lato la webcam diventa la finestra sulla vasta gamma di cosmetici mentre dall’altro lato la realtà aumentata consente di “provare” virtualmente i test dei prodotti.

Il Virtual Try-On è la soluzione elaborata per permette alle make-up addicted di provare fondotinta, blush, illuminanti, rossetti, ombretti e mascara.

È sufficiente mettersi davanti alla webcam (volendo anche la fotocamera del cellulare) e controllare che il viso sia illuminato da luce naturale e che viso e décolleté non mostrino discrepanze di illuminazione.

In questo modo sarà possibile acquistare il prodotto giusto senza doverlo provare materialmente e senza essere costretti ad aspettare l’ordine per scoprire di aver sbagliato tonalità o formulazione.

I brand che usano il Virtual Try-On

La nuova frontiera del make-up Virtual Try-On è stata abbracciata da diversi brand, alcuni dei quali davvero molto conosciuti.

Parliamo di brand come Lancome che ha creato una specie di guida per capire quale consistenza o sfumatura di rossetto acquistare e Mac Cosmetics che consente di abbinare rossetti e ombretti al colore del proprio incarnato.

E ancora brand come NYX Professional, Maybelline e YSL Beauty hanno sviluppato un’esperienza d’acquisto virtuale più completa.

Dopo la selezione del prodotto, poi, le make-up addicted possono confrontare il prima e il dopo per capire l’effetto finale del colore, della formulazione e della combinazione di ogni singolo cosmetico.

Come scegliere il make-up online

Il Virtual Try-On consente di provare l’intera gamma di colori disponibili e sperimentare trucchi anche inediti. Insomma è un modo per scoprire nuove frontiere di make-up. Ma come scegliere il make-up online?

  • Fondotinta – La formulazione giusta è quella che si adatta perfettamente al sottotono e al tipo di pelle. Per questo è importante conoscere il proprio incarnato.
  • Ombretto – La scelta dell’ombretto giusto passa dalla sperimentazione di texture cremose e liquide, l’ideale per giocare con il make-up occhi.
  • Rossetto – È possibile provare qualsiasi colore, ma conoscere il colore delle labbra è fondamentale per capire come la tonalità cambierà quando entrerà in contatto con le labbra.

Il negozio fisico …

I brand che hanno deciso di restare fedeli alla formula dei tester e delle prove trucco sono stati costretti a modificare comunque l’approccio all’acquisto.

In pratica i tester non sono più a disposizione di tutti, ma soltanto del personale preposto che manipola i vari prodotti e li sanifica dopo l’uso.

Dal canto loro, invece, le make-up addicted hanno la possibilità di provare un determinato cosmetico usando un bastoncino monouso.

In ultimo, poi, le prove trucco sulle clienti sono state abbandonate a favore di prove trucco sulle assistenti di vendita.

Myriam