Armani converte la produzione di moda in camici: donati 2 milioni di euro agli ospedali

Armani ha scelto di convertire la produzione di moda in camici. Donati 2 milioni di euro agli ospedali impegnati nell’emergenza sanitaria da Covid-19, che sta seminando morti, paura e contagi nel nostro Paese e nel resto del mondo.

Giorgio Armani con i modelli e le modelle – Foto: Facebook

Il Gruppo Armani ha comunicato in una nota la conversione di tutti i propri stabilimenti produttivi italiani nella produzione di camici monouso destinati alla protezione individuale degli operatori sanitari impegnati a fronteggiare il nuovo Coronavirus.

LEGGI I CONSIGLI, LE LINEE GUIDA E LE PRECAUZIONI PER EVITARE IL CONTAGIO DA CORONAVIRUS

Nelle scorse settimane, a seguito dell’iniziale donazione stanziata a favore della Protezione Civile e degli ospedali Luigi Sacco, San Raffaele, Istituto dei Tumori di Milano e dello Spallanzani di Roma, Giorgio Armani ha deciso di dare il suo contributo anche all’ospedale di Bergamo, a quello di Piacenza e a quello della Versilia, arrivando così a una donazione complessiva di 2 milioni di euro.

CORONAVIRUS, LA RICETTA DELL’OMS PER PREPARARE IL DISINFETTANTE FAI DA TE

Redazione-iGossip