Bella Hadid si sente in soggezione davanti a Rihanna

Bella Hadid si sente in soggezione davanti a Rihanna. La donna più bella del mondo secondo diversi studi scientifici ha confessato di essere spesso depressa, di non amare molto il suo corpo e di invidiare la bellezza e la personalità della popstar barbadiana.

Bella Hadid – Foto: Instagram

In occasione del recente Vogue Paris Fashion Festival, in cui le è stato reso omaggio dai grandi della moda per il suo fascino e allure definiti senza tempo e straordinariamente simile a quello inarrivabile delle mannequin degli anni Trenta e Quaranta, Bella ha dichiarato: “Quando ho iniziato piangevo ogni singola mattina, piangevo durante le mie pause pranzo, piangevo prima di dormire. Ero emotivamente instabile perché lavoravo senza sosta anche 14 ore al giorno per quattro mesi di fila per le sfilate. Non voglio parlarne qui, ma solo negli ultimi anni ho iniziato a prendermi più cura di me, guadagnando fiducia in me stessa. Mi sento in colpa per poter vivere questa incredibile vita che ti offre straordinarie opportunità, ma in qualche modo mi sento depressa… non ha senso”.

La sorella minore della celebre e influente supermodella americana Gigi Hadid ha poi dichiarato che non ha un buon rapporto con il suo corpo: “Detesto diverse parti di me e più che amare il mio corpo diciamo che lo accetto”.

Di fronte a stilisti importanti che si occupano anche di intimo ha spiegato: “Al cospetto di una donna come Rihanna mi sento sempre la timida ragazzina dei miei esordi. Lei è così favolosa, piena di talento e di una bellezza sconvolgente, l’unica francamente in grado di farmi sentire piccola piccola, anche per via della sua forte personalità. Non mi sono mai sentita davvero a mio agio a sfilare in lingerie fino a quando Rihanna non mi ha scelta per la sua linea Savage x Fenty lo scorso settembre”.

Bella Hadid ha poi sottolineato: “Rihanna è fantastica. Per me è stata la prima volta su una passerella in cui mi sono sentita davvero sexy. Perché quando ho sfilato per Fenty la prima volta, stavo facendo altri fashion show di lingerie, ma non mi sono mai sentita così sicura, femminile e mio agio su una passerella, sfilando in mutande e reggiseno, come quando l’ho fatto per il brand di Rihanna. È stato meraviglioso e vorrei tanto che mi chiamasse ancora! Rihanna mi ha semplicemente permesso di camminare come volevo, seguendo il mio istinto del momento e questo mi ha dato una sicurezza enorme che non ho con altri brand di lingerie che ti impongono di muovere le gambe in un certo modo e per quanto tu possa essere una professionista ti capita di sbagliare ed è molto deprimente”.

Redazione-iGossip