Fabrizio Moro ed Ermal Meta dopo il trionfo a Sanremo 2018

Fabrizio Moro ed Ermal Meta hanno trionfato al Festival di Sanremo 2018 con la chiacchierata canzone Non mi avete fatto niente. I due cantautori hanno confermato la loro partecipazione all’Eurovision Song Contest 2018. La Rai aveva inizialmente sospeso e poi riammesso la canzone di Ermal Meta e Fabrizio Moro, in quanto conforme al requisito di novità previsto dal regolamento. Secondo posto per lo Stato Sociale con il brano Una vita in vacanza e terzo posto per Annalisa con Il mondo prima di te.

Fabrizio Moro ed Ermal Meta – Foto: Facebook

Subito dopo il trionfo a Sanremo 2018, Ermal Meta ha dichiarato ai cronisti in sala stampa Roof: “Sono felice che quello che rappresenta la canzone sia arrivato a tutti”. Fabrizio Moro ha aggiunto: “Abbiamo speso tante fatiche per divulgare questo messaggio a Sanremo, qui dove tutto è nato. La vittoria più grande è che ho trovato un nuovo amico. Vale anche per me”.

Per quanto riguarda l’accusa di plagio per la quale la canzone ha rischiato di essere eliminata dalla gara, il cantautore italo-albanese ha spiegato: “Ci siamo rattristati, ci siamo sentiti feriti e attaccati ingiustamente. Ma in questo momento non c’è una sensazione di rivalsa. Nel momento in cui tutto viene superato non serve tenere rancori. E’ andato tutto al suo posto. No, non c’è nessun senso di rivalsa, soltanto tanta gioia e felicità”.

Ieri sera i due vincitori del Festival della canzone italiana 2018 hanno partecipato all’ultima puntata di Che tempo che fa. “Siamo ottimi amici da molto tempo, ora ci vogliamo ancora più bene – hanno spiegato i vincitori del Festival 2018 – Il momento più bello è stato sicuramente quel nostro abbraccio”. Non si è parlato direttamente delle accuse di plagio per la canzone Non mi avete fatto niente’ anche se i due cantautori hanno avuto comunque modo di togliersi qualche sassolino dalla scarpa: “Quel brano è anche nostro, lo abbiamo scritto anche noi”.