Quali sono gli errori da evitare con il blush?

È innegabile che troppo blush e per giunta applicato male possa rovinare il make-up viso e dare un’immagine sciatta e poco sofisticata. Ma quali sono gli errori da evitare con il blush?

Errori da evitare con il blush- foto ellahoy.es

La poca manualità o l’inesperienza possono giocare brutti scherzi e creare un effetto disastroso che non corrisponde al risultato finale tanto desiderato.

Purtroppo è molto facile cadere in errore quando si applica il blush, specialmente perché la maggior parte delle beuaty addicted tende a esagerare con il prodotto e a metterlo in modo sbagliato.

Errori da evitare con il blush

È ora di scoprire come si applica e quali sono gli errori da evitare con il blush in modo da ottenere sempre un make-up perfetto!

Troppo blush

Il primo errore comune è esagerare con il blush. Si inizia per dare un tocco di colore alle guance e si finisce per calcare troppo la mano!

Per evitare di eccedere è opportuno applicare il blush sempre con una luce naturale o una luce fredda in modo da non vedere alterata la percezione del colore.

Se oramai l’effetto appare esagerato è sufficiente picchiettare il pennello o la spugnetta usato per mettere il fondotinta in modo da stemperare il colore in eccesso e coprire l’effetto con i residui di fondotinta.

Poco blush

È vero che “less is more”, ma esistono dei casi in cui questa regola generale può non essere sufficiente per avere un effetto radioso.

Se per esempio si devono scattare delle foto in un’occasione importante è preferibile mettere un po’ più di blush per bilanciare le luci ed evitare che rendano il viso piatto e pallido.

Ordine sbagliato

Il blush non deve essere relegato all’ultimo step della routine di make-up perché, per esempio, può riuscire a valorizzare il viso se viene applicato dopo l’illuminante.

In linea di massima l’ordine dei prodotti di make-up resta lo stesso: base con fondotinta, terra, blush e illuminante. Eppure è possibile usare solo il blush per realizzare un draping o saltare il passaggio dell’illuminante con un blush shimmer.

Pennello non adatto

Il blush in polvere può essere applicato con le dita mentre il blush in crema deve essere applicato con il pennello giusto. Quale?

Il pennello da blush differisce dal pennello da cipria per densità delle setole, elementi che determinano la riuscita dell’applicazione.

Non superare la comfort zone

In commercio esistono così tante varietà di blush che l’unico modo per trovare il prodotto giusto è quello di uscire dalla comfort zone e provare nuove colorazioni.

Generalmente è meglio evitare colori accesi e troppo carichi e optare per formule tenui e cremose con una pelle chiara mentre è preferibile evitare nuance troppo delicate e scegliere tonalità bronzee e rosa intensi con una pelle scura.

Non badare alla forma del viso

L’applicazione del blush non può prescindere dalla forma del viso giacché il prodotto si è rivelato un ottimo alleato per bilanciare le linee del volto.

In questo è possibile stendere il blush lungo gli zigomi per allargare otticamente un viso allungato, concentrare il prodotto sui pomelli delle guance per sfinare un viso rotondo oppure stendere il blush al centro delle guance per addolcire un viso dalla forma quadrata.

Non abbinarlo al fondotinta

Parte della buona riuscita del make-up dipende dalla consapevolezza della consistenza del fondotinta usato per costruire la base trucco.

Applicare il blush direttamente su un fondotinta liquido non è una buona idea per via del fatto che la sfumatura del prodotto potrebbe portare via anche il fondotinta. Cosa fare? È meglio stendere prima un po’ di cipria oppure fare asciugare molto bene il fondotinta.

Myriam