Tutto quello che c’è da sapere sul blush in crema

Il blush riesce a restituire un effetto naturale e bonne mine che sostituisce perfettamente l’uso della terra abbronzante. Ma come usare un blush in crema senza cadere nell’eccesso?

Blush cremoso- foto oslobodjenje.ba

Le make-up addicted che non rinunciano a un tocco di blush nel trucco devono sapere come usare la texture del cosmetico e quali sono gli errori da evitare con il blush.

I consigli base di make-up ci hanno insegnato che a una texture differente corrisponde un utilizzo differente, una regola che vale anche per il blush in crema.

In questo senso la natura differente delle formulazione impedisce di pensare al blush in crema come si farebbe per il blush in stick.

Scopriamo il blush in crema

Il blush in crema o fard in crema è un cosmetico che si adatta perfettamente a qualsiasi tipo di pelle e in particolare alla pelle normale e alla pelle secca.

La speciale formulazione cremosa permette di applicarlo semplicemente prelevando un po’ di prodotto con i polpastrelli e picchiettandolo sulla pelle in modo da ottenere un aspetto sano e naturale.

In alternativa è possibile applicare il blush in crema con un pennello a fibre sintetiche che consente di sfumare il prodotto con movimenti circolari e leggeri e donare un effetto naturale al viso.

Qualsiasi sia il metodo di applicazione scelto, però, le make-up addicted devono fare attenzione ad applicare il fard in crema dopo il fondotinta e prima della cipria perché eviterebbero disastri dovuti alla formulazione in crema.

Dopo aver applicato il blush in crema, poi, è necessario fissare il tutto con un velo di cipria (meglio se trasparente) in modo da mantenere più a lungo il risultato naturale e luminoso (e non alterarne il colore).

Cosa ricordare?

Quando si parla di fard in crema è bene ricordare di applicare il prodotto subito dopo aver steso un fondotinta liquido o cremoso per evitare l’effetto artificioso causato dall’associazione base in polvere – prodotto liquido.

Myriam