No Time To Die: Rami Malek si è ispirato a Bohemian Rhapsody

C’è grande attesa per l’ultimo capitolo con Daniel Craig nei panni dell’agente 007 più amato di sempre, No Time To Die, specialmente intorno  al villain interpretato da Rami Malek.

Rami Malek in No Time To Die- foto uk.ign.com

L’attore premio Oscar sarà il nuovo villain che darà filo da torcere all’agente James Bond, ma quello che vedremo sul grande schermo è un personaggio influenzato da Bohemian Rhapsody.

Rami Malek ha rivelato di essere stato influenzato dal suo lavoro nei panni di Freddie Mercury nel biopic Bohemian Rhapsody per questo personaggio.

“Se fossi entrato lì e provassi a fare una copia carbone di qualcuno, quale gioia o divertimento sarebbe per qualcuno? – ha detto l’attore in una recente intervista – Immagino che possa essere una lezione che ho imparato dal signor Mercury. Se non è originale, allora perché preoccuparsi? Ho intascato alcuni dettagli dai miei preferiti. Ma ho provato ogni giorno a infondere questo personaggio con qualcosa che pensavo avesse senso per il personaggio, ma allo stesso tempo potrebbe anche essere scioccante e snervante”.

L’approccio di Rami Malek al villain del film diretto da Cary Fukunaga sembra quanto mai originale e pronto a infondere qualcosa di unico nella nuova avventura di James Bond.

Non ci resta che attendere ulteriori dettagli e confrontare la prova dell’attore con i suoi predecessori, da Mads Mikkelsen a Javier Bardem.

Myriam