Star Wars: L’Ascesa di Skywalker scioglierà molti nodi. Parola di J.J. Abrams

Il 18 dicembre finalmente Star Wars: L’Ascesa di Skywalker darà un senso a molte questioni rimaste aperte. Parola del regista J.J. Abrams.

Star Wars: L’Ascesa di Skywalker – foto starwarsaddicted.it

L’episodio finale della trilogia sequel sta per sbarcare nelle sale cinematografiche di tutto il mondo e J.J. Abrams ha confermato che risponderà a molte domande sui protagonisti della trilogia sequel e dei prequel.

Tra ipotesi e teorie più o meno credibili, infatti, i fan stanno fremendo per capire cosa accadrà nel capitolo conclusivo della trilogia sequel di Star Wars.

I nodi da sciogliere sono tanti, dal destino di Rey e Kylo allo scontro fra Resistenza e Primo Ordine/Impero fino alla figura dei Cavalieri di Ren e alla chiusura del ciclo narrativo legato alla famiglia Skywalker.

I fan sperano di comprendere anche il mistero del leader del Primo Ordine Snoke apparso in Star Wars: Il risveglio della Forza e freddato in Star Wars: Gli ultimi Jedi.

A dare speranza di sbrogliare la complicata matassa in Star Wars: L’Ascesa di Skywalker è stato proprio J.J. Abrams in una recente intervista con UPROXX.

“Senza svelare nulla, sapere che questo film è un finale è per me infinitamente più impegnativo di creare un film iniziale – ha affermato il regista – Sapevamo che dovevamo fornire risposte. […] Alla fine, volevamo assicurarci che le persone  avessero la sensazione di essere soddisfatte, quindi spero che, su una serie di questioni, le persone se ne andranno e sentiranno che è un vero finale e non uno stratagemma pubblicitario. Sarà una fine”.

Non ci resta che fare il conto alla rovescia e aspettare di vedere se le risposte di Star Wars: L’Ascesa di Skywalker saranno all’altezza delle aspettative.

Myriam