Come scegliere il colore del bronzer

I cosmetici realizzano risultati diversi a seconda di texture, colore e metodo di applicazione. Scopriamo come scegliere il colore del bronzer!

Terra abbronzante- foto flickr.com

Il bronzer o terra abbronzante è un prodotto che dona un tocco di colore e un effetto “pelle baciata dal sole” alla pelle non abbronzata.

Questo cosmetico permette di ottenere una pelle luminosa e liscia proprio come quando prende il primo sole primaverile.

Bronzer e blush

Molto spesso si tende a confondere il bronzer e il blush per via della loro texture polverosa e compatta, ma si tratta di due cosmetici diversi.

Da un lato il blush vanta nuance più opache dai toni freddi mentre dall’altro lato il bronzer gode di tonalità più lucide dai toni calde.

In entrambi i casi, però, è essenziale scegliere il colore senza distaccarsi troppo dal colore dell’incarnato, meglio ancora se non si superano uno o due toni il sottotono della pelle.

Come scegliere il colore del bronzer

Il bronzer promette di regalare un colorito molto simile a quello della prima abbronzatura che ravviva anche il colorito più spento.

Il problema è che in commercio esiste un’ampia proposta di bronzer, da quelli più tenui a quelli più intensi. Il rischio di cadere in scelte poco azzeccate è sempre altissimo.

In fase di scelta è importante saper individuare la tonalità più adatta all’incarnato e scegliere un colore che non superi mai una o due tonalità il sottotono della pelle.

È sufficiente scegliere una nuance calda in caso di carnagione chiara e capelli biondi, una tonalità pesca in caso di pelle chiara e capelli castani e un colore beige in caso di pelle medio-scura e capelli scuri.

Il problema del colore del bronzer, quindi, accompagna tutte le make-up addicted, anche se quelle con una pelle chiarissima devono prestare molta più attenzione.

Con la pelle chiara bisogna evitare i prodotti troppo scuri e aranciati e orientarsi su nuance biscotto con sottotono rosato leggero o un prodotto marrone-nocciola applicato in piccole quantità.

Va da sé che anche la quantità di prodotto può influenzare il risultato finale e per questo sarebbe sempre meglio applicare il bronzer in piccole quantità ed eventualmente intensificare il colore.

Un bronzer per tutto l’anno?

Le make-up addicted che non vogliono rinunciare all’effetto “pelle baciata dal sole” tutto l’anno devono scegliere due bronzer diversi, uno per l’estate e uno per l’inverno.

La pelle vive situazioni diverse durante l’anno e si presenta in modo differente: pallida e soggetta a freddo e intemperie nei mesi freddi e colorata ed esposta ai raggi solari nei mesi più caldi.

Il cosmetico giusto, quindi, aiuta a ottenere un colorito sano, fresco e “abbronzato” senza scivolare in un effetto troppo finto.

Myriam