Quali sono le regole per applicare l’ombretto?

Il make-up occhi può essere impreziosito da uno o più ombretti, veri tocchi di colore. Ma quali sono le regole per applicare l’ombretto?

Palette- foto pixabay.com

La maggior parte delle make-up addicted ama l’ombretto perché permette di giocare con i colori e il look. Purtroppo non basta applicare il cosmetico a caso.

Da come mettere l’ombretto in base alla forma dell’occhio ai modi per stendere l’ombretto, infatti, è necessario quali sono le regole per applicare l’ombretto.

Certo è importante trovare l’ombretto giusto e scegliere le combinazioni ideali, ma ci sono altre cose da sapere quando si parla di ombretti nel make-up occhi.

5 regole per applicare l’ombretto

L’ombretto è un cosmetico irrinunciabile se si vuole rendere lo sguardo più profondo e sottolineare la bellezza degli occhi.

Oltre a dover scegliere i colori, la texture e il finish degli ombretti, però, è importante conoscere le principali regole per applicare l’ombretto.

Tipologia

Il primo modo per applicare l’ombretto alla perfezione è conoscere il tipo di prodotto che si intende utilizzare nel make-up occhi.

Gli ombretti in polvere compatta sono facili da applicare con il pennello e sono perfetti per chi ha la palpebra oleosa mentre le formulazioni in polvere libera sono un po’ più difficili da stendere ma regalano un effetto scenografico.

Gli ombretti in crema sono semplicissimi da applicare con le dita e risultano molto intensi ma si insinuano nelle pieghette della pelle e rischiano di scivolare via dalla palpebra col caldo.

A questi si aggiungono gli ombretti in stick, vale a dire dei prodotti facili da applicare e pratici da avere sempre in borsa. Inoltre riescono a soddisfare le esigenze della pelle secca.

Pennelli

Quando non è possibile applicare l’ombretto con le mani è necessario usare un pennello, non uno qualsiasi visto che ogni pennello vanta caratteristiche particolari che si adattano a determinati utilizzi.

Per esempio il pennello a lingua di gatto è ideale per applicare l’ombretto sulla palpebra mobile, il pennello con setole morbide a forma di cupola risulta perfetto per stendere il prodotto sull’arcata sopracciliare mentre il pennello con punta morbida sottile è adatto a colorare la rima cigliare e gli angoli interni.

Tecnica

Non basta prelevare un po’ di ombretto per dire di aver realizzato un make-up occhi completo e impeccabile. A ogni ombretto è preferibile abbinare una tecnica di applicazione precisa.

Per applicare l’ombretto nero in maniera sfumata occorre prelevare il prodotto con un pennello con setole a cupola e applicarlo partendo dalla cavità tra occhio e arcata sopracciliare e sfumando verso la palpebra.

Se si intende applicare due ombretti diversi allora bisogna usare due pennelli diversi per l’applicazione degli ombretti e un pennello da sfumatura per uniformare il risultato.

È possibile applicare l’ombretto anche con le dita, ma meglio se si tratta di un prodotto in crema facile da  stendere e sfumare.

Caratteristiche dell’occhio

La forma dell’occhio condiziona l’applicazione dell’ombretto perché potrebbe esaltare o sminuire le caratteristiche dello sguardo.

Va da sé che conoscere la forma dei propri occhi è importantissimo per scegliere il make-up giusto per valorizzare lo sguardo.

Si può ingrandire la forma degli occhi, valorizzare gli occhi grandi, smorzare gli occhi sporgenti o minimizzare gli occhi troppo vicini o troppo distanti.

La scelta del colore dipende anche dal colore degli occhi: viola o blu con gli occhi marroni che tendono al verde; azzurro, viola, blu, bronzo e oro per gli occhi verdi; arancio e rosso con gli occhi azzurri.

Make-up

Il resto del make-up occhi è importante per applicare l’ombretto al meglio e allo stesso tempo esaltare il risultato finale.

Da un lato il primer occhi permette di applicare meglio l’ombretto e prolungare la durata del make-up e dall’altro lato la matita e il mascara esaltano il trucco occhi e intensificano lo sguardo.