Quantcast

Allegri: “Occorre maggiore attenzione, bene Pato e Cassano”


Allegri
non ha dubbi: “Occorre maggiore attenzione.  A Napoli abbiamo fatto degli errori, soprattutto sul secondo gol degli azzurri, che hanno condizionato il risultato dell’incontro. Con squadre come quelle di Mazzarri, non possiamo esporci alla possibilità del contropiede, altrimenti ne paghiamo le conseguenze, come del resto è stato”.

Ora il Milan dovrà affrontare l’Udinese, squadra che l’anno scorso ha messo i rossoneri in difficoltà. E quindi sarà importante non commettere errori. “Loro hanno Di Natale che è un grande attaccante”, continua il tecnico livornese, “negli ultimi anni ha vinto un paio di volte la classifica dei marcatori e, comunque, è uno che segna parecchio, quindi dovremo stare molto attenti a non commettere errori, in modo da non dargli la possibilità di farci del male. Il problema che ho adesso sono gli infortunati  e  in particolare, in difesa non ho problemi, a centrocampo ho qualche scelta da poter fare, in avanti siamo contati.  Giocheranno Pato e Cassano. Anche se il brasiliano è tato criticato per la partita di Napoli, secondo me invece ha fatto bene, come del resto Antonio, quindi saranno loro due in campo contro la squadra di Guidolin. Inzaghi, che si sta allenando con continuità e che sta migliorando, potrei portarlo in panchina , ma valuterò meglio nelle prossime ore in base alle sue condizioni”.

Nel frattempo Ibrahimovic è rientrato a Milano e sta cercando di recuperare dall’infortunio nel minor tempo possibile. “Spero di poter recuperare al più presto gli infortunati; Ibra”, continua Allegri, “dovrei averlo a disposizione per la Champions o per quella successiva contro la Juve, così come Boateng, mentre per Robinho  prevedo tempi più lunghi. Non  utilizzerò Ibrahimovic prima di un completo recupero, perché sarebbe stupido correre dei rischi per averlo, semmai per una partita e rischiare di perderlo per 1 o 2 mesi. Non farei mai una cosa del genere, tranne che per l’ultima partita del campionato o della Champions, se fosse proprio necessario”.