Infinite Fleet: Pixelmatic lavora a un videogioco con economia basata su criptovalute

Avete mai pensato a un videogioco basato su Blockchain per scambiare valuta virtuale? Pixelmatic ci crede: nasce Infinite Fleet, un Massively Multiplayer Online di impronta Sci-Fi per computer.

Infinite Fleet- foto infinitefleet.com

Facciamo un passo indietro e rivediamo l’idea alla base delle criptovalute come i Bitcoin, vale a dire monete virtuali e decentralizzate scambiate mediante un sistema crittografico sicuro.

La criptovaluta viene prodotta virtualmente, conservata in un database condiviso Blockchain e scambiata attraverso la tecnologia peer to peer

Le transazioni vengono registrate in  un wallet caratterizzato da una chiave pubblica che indica dove versare la criptovaluta e una chiave privata che permette l’accesso al wallet.

Che cos’è Infinite Fleet?

Infinite Fleet è un modo smart e rivoluzionario per includere la tecnologia delle piattaforme di training all’interno di un videogioco MMO per pc.

A sviluppare l’idea geniale è stata Pixelmatic, una compagnia che crea giochi social per dispositivi mobili e mette in contatto persone da tutto il mondo.

Il contributo di professionisti del settore provenienti da realtà come BioWare, Relic e Ubisoft renderà possibile la realizzazione del gameplay del gioco e il suo sviluppo su Blockchain.

Questo videogioco permetterà la connessione tra i diversi giocatori e li spingerà a collaborare per reggere un Universo fatto di stazioni spaziali, astronavi e asteroidi.

I punti di forza di Infinite Fleet

L’obiettivo di Infinite Fleet è dare nuova linfa vitale al genere MMO, carente di nuove idee, e spingere verso l’introduzione delle criptovalute tra i giocatori.

A proposito del futuro dei videogiochi su Blockchain e di Infinite Fleet si è espresso Hope Fan, Chief Marketing Officer di Pixelmatic, in una recente intervista a Cointelegraph Italia.

L’identikit di Infinite Fleet che vien fuori dall’intervista è quello di un videogioco diverso dai giochi complessi basati su Blockchain: l’obiettivo è evitare tutte le “barriere all’ingresso per i giocatori occasionali che non hanno mai utilizzato criptovalute prima d’ora”.

La Blockchain verrà introdotta in Infinite Fleet con lo scopo di creare un videogame migliore sotto ogni punto di vista, dal gameplay alla grafica, evitando di fondare l’intero gioco sulla valuta del gioco (INF).

“Dal punto di vista della competenza tecnica, i giocatori non hanno bisogno di sapere nulla sulla Blockchain a meno che non vogliano estrarre la valuta dal gioco per venderla o scambiarla su exchange crypto di terze parti – ha detto Hope Fan – Avranno pertanto un incentivo a imparare come inviare e ricevere criptovalute […]”.

Per quanto riguarda gli investitori, invece, il progetto potrà vantare sia investitori qualificati che accederanno al Security Token Offering (EXO) che appassionati di videogiochi e persone a caccia di un investimento che sfrutteranno STOKR.io.

Gli investitori avranno accesso a varie ricompense, dall’accesso anticipato al videogioco alla possibilità di dare un nome alla stazione spaziale o all’asteroide. Inoltre avranno una parte della società e del gioco.

La piattaforma utilizzata per l’emissione del security token sarà Blockstream AMP che usa Liquid Network basata sulla Blockchain di Bitcoin.

Myriam