Quantcast

Facebook, scoppia un’altra grana: milioni di numeri di telefono degli utenti non erano protetti da password

Facebook, scoppia un’altra grana a livello di privacy: milioni di numeri di telefono degli utenti, associati ai rispettivi Facebook ID, non erano protetti da password. La denuncia è arrivata dal sito tecnico TechCrunch e dopo la segnalazione, il database è stato immediatamente messo offline, ma il danno ormai era fatto. Il set di dati includeva circa 133 milioni di record di utenti statunitensi, 18 milioni di quelli del Regno Unito e 50 milioni di utenti vietnamiti.

Facebook – Foto: Pixabay.com

I suddetti record sarebbero stati probabilmente accumulati utilizzando uno strumento che Facebook ha disabilitato nell’aprile 2018 a seguito dello scandalo di Cambridge Analytica.

Un portavoce di Facebook ha spiegato che “questo set di dati è vecchio e sembra che le informazioni siano state ottenute prima delle modifiche apportate lo scorso anno per impedire di individuare gli utenti tramite i loro numeri di telefono. Il set di dati è stato rimosso e non abbiamo trovato prove che gli account di Facebook siano stati compromessi”.

Un altro grosso e gravissimo scivolone sulla privacy che mina ancora di più la credibilità e la sicurezza del potente e famoso colosso dei social network.