Fabrizio Corona pubblica foto e video su Instagram, il pg: “Torni in carcere”

Fabrizio Corona ha pubblicato foto e video sul suo profilo Instagram. Come sapete tutti, all’ex re dei paparazzi italiani è stato concesso l’affidamento terapeutico in una comunità di Libiate dove è sottoposto a terapie per la disintossicazione psicologica dalla cocaina. Il Tribunale di Sorveglianza di Milano gli ha negato di avere rapporti con giornalisti e media, non potrà uscire dalla Lombardia e non potrà usare i social network. Ora il pg di Milano Antonio Lamanna ha chiesto la revoca dell’istanza di affidamento terapeutico concessa nei giorni scorsi all’ex fotografo dei vip dal Tribunale di Sorveglianza.

Fabrizio Corona – Foto: Facebook

Secondo il magistrato, l’ex re dei paparazzi italiani ha violato le prescrizioni imposte dal giudice Simone Luerti perché ha postato, tra le altre cose, anche un video rap su Facebook e Instagram. Nei prossimi giorni, il giudice dovrà pronunciarsi e potrebbe eventualmente anche infliggere una ‘diffida’ al controverso personaggio tv e imprenditore Fabrizio Corona, una sorta di ‘cartellino giallo’, perché aveva l’obbligo di non usare i social.

Il filmato è una sorta di video musicale: la base è una canzone del rapper Salmo e le immagini che scorrono mostrano numerose e recenti sequenze in cui Corona entra ed esce dal carcere. Tenuta sportiva, ma anche completo blu, occhiali firmati, capelli corti. Ci sono anche molti momenti di intimità con la fidanzata Silvia Provvedi. Il video è corredato da tre parole: “E allora balliamo”. Immediati i commenti di numerosi utenti. Qualcuno più critico: “Mamma mia …non riesce proprio a rispettare le regole”, e “Certe persone si credono ancora che il mondo gira intorno a loro….che esistono solo loro”. Ma c’è anche chi lo apprezza: “Grande Fabrizio.. Niente regole.. Sii sempre te stesso come hai sempre fatto.. Stima assoluta”, e “Bentornato Fabrizio goditi la vita con la tua donna”. Infine, c’è anche chi lo consiglia: “Sii prudente… è la cosa più bella che l’uomo ha la libertà”.