Marco Carta chiede il rito abbreviato per il furto alla Rinascente

Marco Carta ha chiesto il rito abbreviato per il furto alla Rinascente avvenuto il 31 maggio. L’istanza è condizionata all’acquisizione dei video delle telecamere del grande magazzino sarà depositata dal legale Simone Ciro Giordano nella prima udienza del 20 settembre, che sarà depositata dal legale Simone Ciro Giordano nella prima udienza del 20 settembre.

Il pm Nicola Rossato, titolare del fascicolo sul furto che vede indagati, oltre al cantante sardo Carta, anche la 53enne Fabiana Muscas, ha sentito come testimoni alcuni dipendenti del negozio che si aggiungono ad altri testi già ascoltati.

Il cantante sardo Marco Carta ha sempre scaricato ogni responsabilità dell’accaduto a Fabiana Muscas. Ma il papà di Fabiana Muscas ha raccontato un’altra versione dei fatti all’Unione Sarda, rivelando che sua figlia si è presa la colpa per coprirlo.

Resta il fatto che il pubblico ministero ha presentato ricorso in Cassazione (l’udienza è fissata per il 6 novembre) contro la mancata convalida dell’arresto del cantante da parte del giudice Stefano Caramellino.

Redazione-iGossip