Morte Whitney Houston: annegata nella vasca dopo mix di farmaci

Morte Whitney Houston

Si ritorna a parlare della morte di Whitney Houston dopo più di un mese dalla sua scomparsa. Arrivano gli esami più approfonditi sulla causa del decesso della grande star della musica mondiale. Nel corpo di Whitney Houston sono state infatte trovate tracce di cocaina, marijuana e farmaci antidepressivi. Questo cocktail di sostanze avrebbe poi causato un malore alla cantante mentre si trovava nella sua vasca da bagno dell’hotel ed è poi avvenuto l’annegamento.

Si tratta quindi di una morte accidentale, probabilmente se Whitney Houston non si fosse trovata nella vasca da bagno non sarebbe morta. Sono statequindi confermate le ipotesi iniziali sul decesso della cantante, era chiaro insomma che qualcosa fosse successo prima dell‘annegamento. Whitney quindi non era riuscita a liberarsi per niente dei suoi fantasmi, continuando insomma ad appoggiarsi alla droga e a qualche farmaco antidepressivo che le permettesse di provare a stare un pò più su di morale.

Una morte che probabilmente poteva sicuramente essere evitata, ma il caso ha voluto che il mix di droga e farmaci le abbia provocato un malore mentre si trovava nella vasca da bagno. In molti ancora non riescono a capacitarsi del perché Whitney Houston abbia perso la vita, ora però probabimente c’è maggior consapevolezza che questa morte non sia stata voluta dalla cantante, ma si è trattato di un incidente davvero molto singolare.