Quantcast

Leaving Neverland, il controverso film su Michael Jackson al Sundance

Il Sundance Film Festival proietterà in anteprima mondiale Leaving Neverland, il documentario in cui si affrontano le accuse di molestie sessuali rivolte a Michael Jackson.

Michael Jackson – foto bbc.co.uk

Il progetto cinematografico, diretto e prodotto da Dan Reed, focalizza l’attenzione sui presunti rapporti intrattenuti dalla popstar con due bambini di 7 e 10 anni, dando voce alle accuse dei due ragazzi ora trentenni.

Leaving Neverland propone le interviste agli accusatori, James Safechuck e Wade Robson, e alle persone coinvolte, lasciando intendere come le fama possa permettere sfruttamenti e inganni.

Dopo la proiezione al Sundance Film Festival in programma dal 24 gennaio al 3 febbraio, HBO e Channel4 trasmetteranno il film controverso in primavera, suddividendolo in due parti.

Non poteva mancare la replica della famiglia Jackson attraverso il loro portavoce: “Si tratta di un’altra lurida produzione che prova in modo oltraggioso e patetico di sfruttare Michael Jackson e fare profitto con il suo nome. Wade Robson e James Safechuck hanno testimoniato sotto giuramento che Michael non ha mai fatto nulla di inappropriato verso di loro”.