Quantcast

Maria Butina ha cospirato contro gli Stati Uniti: la spia russa si è dichiarata colpevole

Maria Butina ha cospirato contro gli Stati Uniti. La spia russa si è dichiarata colpevole di cospirazione davanti ad un tribunale di Washington Dc per aver agito come agente russo non registrato e ha deciso di collaborare con gli investigatori. La notizia è stata diffusa dalla CNN ed era stata già anticipata in esclusiva dal New York Times. Maria Butina aveva cercato di infiltrarsi nella National Rifle Association (NRA), la più potente lobby americana che difende i possessori di armi da fuoco e che ha stretti legami in particolare con molti politici Repubblicani, incluso il capo della Casa Bianca Donald Trump.

Butina aveva anche incontrato il figlio primogenito del presidente Trump, Donald Trump Jr., a una riunione della NRA, e aveva partecipato a un ricevimento organizzato in occasione del giuramento di Trump.

Secondo il New York Times, Maria Butina sconterà una pena breve in prigione, prima di essere espulsa in Russia.