Quantcast

Mazzarri: sarà difficile ma ci proveremo


Mazzarri
non fa proclami, come sua abitudine e dice che comunque sarà difficile ripetere lo stesso strepitoso campionato dello scorso anno, ma che il Napoli ci proverà in ogni caso.

“Sono soddisfatto di quanto ha fatto la società durante il mercato, siamo riuscito a rinforzare adeguatamente la squadra anche in considerazione della Champions che ci aspetta e nella quale vogliamo certamente fare bella figura, a prescindere da come poi andrà a finire”. Dice Mazzarri. E prosegue “Sarà difficile ripetere lo strepitoso campionato dell’anno scorso, anche se non ci proveremo comunque e sempre. Ci sono però 3-4 squadre di un altro pianeta, ma noi faremo di tutto per comportarci bene”.

E Mazzarri è fermamente deciso a comportarsi bene, e con lui il Napoli tutto, già dalla prima di campionato che vedrà gli azzurri affrontare il Cesena in trasferta, con in più l’incognita del campo in sintetico. Il Napoli sarà, infatti, tra le squadre di seria A, la prima a dover sperimentare questo campo, e proprio per questo  gli azzurri sono partiti in anticipo, in modo da poter assaggiare il fondo in sintetico, in un allenamento  prima della partita.

Mazzarri non esclude che possano esserci novità nella formazione, già nella prima di esordio. “Dobbiamo renderci conto che già tra qualche giorno avremo la prima gara internazionale in trasferta, e quindi ci troviamo nella necessità di dosare le forze. Ma non ci sono assolutamente problemi, dal momento che la rosa è adeguata, sia numericamente che qualitativamente,  a sostenere i vari impegni che ci aspettano quest’anno”.

Infatti, il tecnico toscano ha lasciato a Napoli Grava e Lucarelli e ha portato con se a Cesena anche gli ultimi due acquisti argentini, Fideleff e Chavez e, inoltre, anche Pandev potrebbe essere schierato a sorpresa.
L’importante per il Napoli è partire con il piede giusto, perché questo potrebbe essere una iniezione di fiducia, anche in vista dei prossimi difficili impegni che aspettano la squadra del presidente De Laurentis.