Quantcast

Anticipazioni Un Posto al Sole, trame puntate 10 al 14 maggio 2021

Le anticipazioni di Un Posto al Sole ci rivelano che le puntate dal 10 al 14 maggio saranno ricche di colpi di scena. Cosa accadrà ai protagonisti della soap di Rai 3?

Pietro Abbate Un Posto al Sole- foto instagram.com

Alberto viene licenziato da Barbara e non riesce a provvedere agli alimenti da versare a Clara e il loro bambino. L’uomo deciderà di fare di tutto per riavere il suo lavoro.

Franco ha un confronto con Iodice e decide di continuare a tenere d’occhio Pietro Abbate.

Mariella e Guido cercano un modo per far tornare il sereno tra Bice e Cerruti.

Roberto decide di accettare l’offerta di Pietro Abbate, cercando di tutelare se stesso e i propri interessi.

Franco continua a investigare e scopre delle informazioni interessanti.

Clara prova a riprendere la sua vita in mano mentre Alberto sembra cadere in una profonda depressione.

Cerruti e il dottor Sarti si riuniscono portando disordine in casa Giordano.

Franco vuole ottenere giustizia per Ernesto Gargiulo, convinto di aver trovato degli indizi sui responsabili, ma viene bloccato da Roberto. Il Ferri vuole soltanto chiudere la negoziazione con Pietro Abbate.

Michele e Silvia cercano di ritrovare un minimo di normalità, ma la donna continua a essere distratta dalle attenzioni di un cliente del Caffè Vulcano.

Roberto si ritrova a fare i conti con l’insuccesso della vendita dei terreni dei Cantieri.

Pietro paga le conseguenze della mancata riuscita della trattativa sia col socio segreto sia con Biagio Starace.

Franco prosegue con le indagini per scoprire chi sia Pietro Abbate, ma rischia di mettersi in pericolo.

Bianca inizia a comportarsi in modo scontroso con Irene e Giulia prova a capire il perché di tale atteggiamento.

Michele accetta un lavoro online, ma non mostra alcun entusiasmo per la nuova occasione.

Silvia è oppressa dalla situazione con Michele e si sfoga con Ornella.

Pietro Abbate escogita un nuovo piano.

Franco si mette sulle tracce di Biagio Starace, lo scagnozzo responsabile dell’uccisione dell’operario.

Renato è preoccupato per la situazione sentimentale di Niko e prova a incoraggiarlo a reagire.