Anticipazioni Beautiful, trame puntate dal 18 al 24 marzo 2019

Le anticipazioni su Beautiful ci raccontano che le puntate dal 18 al 24 marzo saranno davvero imperdibili per tutti gli appassionati della soap. Cosa accadrà?

Liam e Steffy Beautiful- foto imgcop.com

Steffy stringe tra le braccia la piccola Kelly mentre la dottoressa Philipps rassicura sia la piccola che la mamma possono essere dimesse.

Liam osserva la ex moglie e, dopo un po’, le dice che deve assentarsi ma che ritornerà.

Brooke chiede a Hope se ha sentito Liam, ma la ragazza replica dicendo di non voler disturbare.

Quinn si complimenta con Wyatt per il coraggio dimostrato. Il ragazzo non si sente in colpa per quanto fatto e vorrebbe chiarire la sua posizione con Hope.

Quinn riceve la visita di Brooke. Le due donne si confrontano: la Logan dice che Wyatt avrebbe dovuto fare silenzio mentre la Fuller ammette che suo figlio è un esempio a seguire.

Wyatt passa a trovare Steffy in ospedale e si scusa per aver creduto al piano orchestrato da Bill. La CEO lo invita a non pensarci più e ne approfitta per ringraziarlo.

Liam raggiunge Hope: lei si congratula con lui per la nascita di Kelly e per aver assistito Steffy e lui ammette di essere felicissimo. Il discorso si sposta sulla loro relazione

Eric raggiunge l’ospedale mentre Steffy riceve i moduli per ritornare a casa.

Ridge si augura che Liam ritorni da Steffy, ma la ragazza si dice felice e realizzata. Non ha bisogno di altro.

Thorne passa alla Forrester per fare visita a Ridge, ma trova Brooke. Lui si offre di accompagnarla, ma lei declina l’offerta. I due parlano della difficile situazione di Hope.

Hope si accorge del cambiamento di Liam e lo Spencer ammette di voler dormire a Malibù per garantire protezione alla sua bambina. Hope non può dargli torto.

Liam confessa di essere confuso, ma di essere certo che Kelly ha la priorità su tutto. Hope si dice pronta a farsi da parte e gli restituisce l’anello.

Hope rincasa e Brooke intuisce che ha chiuso con Liam. Ridge sopraggiunge e scopre che lo Spencer è pronto a tornare da Steffy, mostrandosi felicissimo.

Brooke dice a Ridge di non tollerare che Hope sia l’unica a soffrire in questa storia.

Liam arriva in ospedale e ringrazia Steffy per averlo reso felice. A casa, i due trovano il salone decorato e iniziano a parlare.

Verso sera, Steffy invita Liam ad andare da Hope, ma lo Spencer ammette di voler restare per assistere sia Kelly che sua madre.

Liam confessa a Steffy di aver chiuso con Hope e, quando Kelly inizia a piangere, il ragazzo la invita a riposare.

Thorne e Ridge si incontrano alla Forrester per guardare i primi bozzetti. I lavori piacciono molto e Thorne vorrebbe mostrarli a Hope, ma lo stilista lo blocca.

Ridge chiama Steffy per accertarsi che stiano bene e la ragazza gli riferisce che Liam è lì ed è intenzionato a restare.

Steffy si avvicina a Liam per chiedergli se rimarrà lì per sempre, ma il pianto della bambina interrompe il discorso.

La CEO ripensa a quanto successo dopo la notte passata con Bill e, quando ritorna da Liam, gli chiede se ripensa a lei e all’editore insieme. Il ragazzo ammette che Kelly ha spazzato via tutto. I due si baciano.

Wyatt e Will fissano Katie impegnata in una misteriosa telefonata. I due la punzecchiano e ridono. Katie parla con Bill e Wyatt ride mentre il piccolo Will gli ricorda che è sempre suo padre.

Katie e Wyatt discutono della loro relazione. La Logan dice di aver deciso di chiudere perché non vuole più confondere Will. Wyatt non riesce a crederci.

Nell’ufficio stilisti della Forrester, invece, Xander osserva le foto delle modelle, mostrandosi interessato. Maya lo rimprovera. Julius e Vivienne passano a trovarlo e il ragazzo ringrazia la cugina per l’opportunità che gli sta offrendo.

Maya porta Xander a visionare gli altri uffici e intende presentargli gli altri tirocinanti.

Thorne, Hope ed Emma sono nell’ufficio stilisti e prima parlano di Liam e Steffy e poi decidono di organizzare una piccola sfilata. Le modelle si mostrano impreparate ed Emma fa sfoggio di alcuni passi. Xander fa il suo ingresso e si mostra interessato alla ragazza.

Thorne chiede a Pam di poter vedere Katie, ma lei gli dice che non è il caso. Il Forrester decide di passare a trovarla.

Thorne arriva da Katie e la trova in lacrime. La Logan confessa di aver lasciato Wyatt, ma il Forrester la consola e la bacia.

Ridge passa a trovare Steffy e Kelly e la CEO gli comunica che Liam è tornato per restare. Ha scelto la famiglia.

Brooke prepara una bevanda calda a Hope che, invece, desidera soltanto ritornare a lavoro.

Ridge torna a casa e informa Brooke che Liam ha scelto Steffy e sua figlia. Hope finge di essere felice ma, non appena esce fuori, scoppia a piangere.

Brooke e Ridge litigano: lei ribadisce che Liam appartiene a Hope mentre lui pensa che sua figlia debba crescere Kelly con lo Spencer.

Justin riceve la visita di Emma Barber, sua nipote nonché stagista alla Forrester Creations. L’uomo le raccomanda di non parlare del loro legame e la invita a dare il meglio di sé.

Maya e Pam danno uno sguardo ai modelli di Thorne e si chiedono quando Hope tornerà a lavoro. Emma rientra e Pam la rimprovera per non aver segnalato la sua assenza. La ragazza inventa una scusa.

Hope arriva in soccorso di Xander, atterrato da un pugno involontario di Emma. Lei gli chiede scusa.

Julius, Vivienne e Maya chiacchierano, ma Pam li interrompe per avvisarli dell’incidente. Maya racconta a Hope che Xander è suo cugino.

Brooke bussa a casa di Steffy per congratularsi con lei e vedere Kelly, ma il discorso si sposta su Hope. La CEO si dice dispiaciuta e Brooke la ringrazia per le sue parole.

Quando Brooke va via, Hope arriva con un regalo per Kelly. Steffy apprezza la sua visita e le porge la bambina in braccio. La giovane Logan torna ad essere malinconica.

Thorne e Katie parlano di Wyatt e si soffermano a parlare del bacio. La donna non vuole un’altra relazione e il Forrester le promette che ci sarà e le propone di portare Will a fare un giro insieme.

Katie accetta la proposta di Thorne e si crea una complicità tale da farli baciare di nuovo.