Anticipazioni Il Segreto, trame puntate dal 25 al 30 maggio 2020

Le anticipazioni su Il Segreto ci raccontano che le puntate dal 25 al 30 maggio saranno ricche di colpi di scena. Cosa accadrà a Puente Viejo?

Marta riesce a convincere Rosa a non incontrare Adolfo per non inasprire Ignacio, ma il realtà non vuole che la sorella scopra la tresca.

Marta si sente in colpa e si sfoga con Manuela, ammettendo di volersi fare odiare da Adolfo per lasciarlo a sua sorella.

Carolina scrive a Pablo e anche Ignacio decide di fare lo stesso per avere sue notizie.

Ignacio informa  Jesús di aver ricevuto un’offerta per La Casona e conferma di volerci pensare in vista del suo trasferimento a Bilbao.

Ramón raggiunge Ignacio e i due vanno da Isabel per farle un’offerta per l’acquisto delle miniere. La marchesa, però, rifiuta la proposta.

Matías racconta ad Alicia che si è dovuto liberare delle armi all’arrivo della Guardia Civile.

Camelia piange per la perdita di un dentino e Marcela rimprovera Matías per non esserci mai per la bambina.

Raimundo decide di continuare a cercare Francisca e saluta Marcela e Matías, consigliando loro di lavorare sul matrimonio.

Matías raggiunge Alicia e i due si abbandonano alla passione.

Jesús ed Encarnación panificano il loro ritorno a Bilbao, ma credono che Alicia non la prenderà bene.

Maqueda informa Tomás e Adolfo delle agitazioni dei minatori e consiglia loro di convincere la marchesa a investire sulla sicurezza in miniera.

Isabel inizia a fare offerte per accaparrarsi la Casona, ma Ignacio si rifiuta di venderla proprio a lei.

Antoñita informa Isabel di aver saputo che Raimundo sta lasciando Puente Viejo.

Isabel provoca Ignacio rinfacciandogli di aver inviato Jesús per informarla della vendita della Casona e della sua partenza per Bilbao.

Ramón si scusa con Isabel e Ignacio, lasciando credere alla marchesa di essere a conoscenza delle ragioni del loro astio.

Adolfo chiama la Casona e Manuela mette in atto il piano di Marta per farsi odiare dal de Los Visos.

Rosa crede che Manuela e Marta le stiano nascondendo qualcosa.

Ramón e Marta passeggiano per Puente Viejo e i due si scambiano un bacio proprio all’arrivo di Adolfo.

Francisca confessa a Isabel di sentirsi sola e la marchesa cerca di tenerla buona informandola delle trattative per la vendita della Casona.

Antoñita riferisce a Isabel che il suo ospite non sta affatto bene, ma la marchesa finge di avere molto da fare.

Tomás informa sua madre della situazione della miniera e del calo della produzione, ma la marchesa resta ferma sulle sue decisione.

Camelia fa notare a Matías di non esserci mai e il Castaneda si  scusa con lei.  

Matías decide di incontrare Alicia, ma per poco non viene sorpreso in sua compagnia da Marcela.

Cosme raggiunge Matías per aggiornarlo sulla situazione dei minatori.

Marta ha raggiunto il suo scopo: Adolfo è arrabbiato mentre Ramón pretende spiegazioni.

Carolina informa Rosa che Adolfo si è innamorato di un’altra donna, anche se non sa dirle di chi.

Marta racconta a Manuela l’esito del piano e le chiede di aiutarla a trovare una spiegazione da dare a Ramón.

Ignacio organizza una cena d’addio alla Casona per tutti gli operai della fabbrica e riceve una lettera di Isabel che gli conferma che le miniere non sono in vendita.

Adolfo chiede a Marta il perché di quella messa in scena, ma non sa che Rosa sta ascoltando la loro conversazione.

Tomás intravede dei soldi in una valigetta e Isabel è costretta a rivelargli che sono necessari per acquistare la Casona.

Adolfo racconta a Tomás quanto accaduto tra Marta e Ramón.

Alicia percepisce il malumore di Matías e il ragazzo confessa di sentirsi in colpa perché sta trascurando Camelia.

Dolores racconta a Matías quanto accaduto tra Marcela e Alicia e la locandiera prova a giustificarsi col marito.

Rosa capisce che Adolfo si è innamorato di sua sorella mentre un’ignara Carolina convince Manuela a stare vicino a Rosa.

Dolores mette in guardia Encarnación dei pettegolezzi sulla relazione tra Matías ed Alicia e sull’incontro tra la ragazza e la locandiera.

Encarnación affronta Alicia, ma la ragazza le risponde con insolenza.

Matías chiede ad Alicia la sua versione dello scontro avvenuto tra lei e Marcela, ma la ragazza precisa di essere stata provocata dalla locandiera e ne approfitta per dirgli che sono stati scoperti da sua madre.

Alicia chiede a Matías di portarla in prossimità del luogo in cui ha gettato le armi, ma si scurisce in volto guardando il fiume.

Antoñita spiega a Isabel di aver notato i cambiamenti di umore di Francisca e Isabel sembra felice della situazione. La cameriera, poi, scopre che la Montenegro è sparita dalla depandance.

Antoñita ritrova Francisca in  giardino piuttosto disorientata e la nobildonna giustifica la sua assenza con il bisogno di prendere una boccata d’aria.

Adolfo annega i suoi pensieri nell’alcol e Tomás lo salva dalla rissa con un tipo losco.

Ramón racconta a Ignacio che Marta e Rosa hanno litigato.

Carolina riceve una lettera da parte di Pablo e scopre che il ragazzo è in difficoltà. La ragazza convince suo padre ad andare a trovarlo in caserma.

Alicia e Matías fanno il punto della situazione dei lavoratori ma, quando la ragazza prova a baciarlo, il Castaneda si scosta.

Matías e Marcela parlano del loro matrimonio e ripensano alle parole di Raimundo.

Ignacio chiede spiegazioni a Marta, ma la ragazza preferisce non raccontare le ragioni del litigio con la sorella.

Carolina scopre che Marta ha rifiutato una telefonata di Adolfo.

Manuela prova a mettere pace tra Marta e Rosa, ma senza successo.

Adolfo confessa a Tomás di essere innamorato di Marta e le sue parole spingono il fratello a raggiungere la sua amata Marcela.

Tomás e Marcela litigano e il ragazzo accusa la locandiera di aver giocato con i suoi sentimenti.

Adolfo continua a bere da solo in giardino e viene raggiunto da Rosa. La ragazza vuole farsi strada nel suo cuore.

Mauricio informa Marcela dei pettegolezzi che girano in paese su Alicia e Matías, ma la locandiera prende le difese del marito.

Alicia prova a sedurre Matías, ma il Castaneda la allontana nuovamente.

Myriam